Ho fatto ROMWOD sul mio tetto e le foto sono andate bene

4943
Thomas Jones

A New York City, ci sono pochi posti dove trovare un momento di pace. Non c'è niente come rilassarsi in un ambiente tranquillo e sei sfortunato se stai cercando di fare ROMWOD in un posto dove puoi effettivamente sentire la voce rilassante di Daniel Head senza cuffie. La maggior parte delle palestre ha lezioni costanti in esecuzione, quindi è solo Kanye continuo e tonfi del bilanciere in sottofondo. La maggior parte degli appartamenti è a conoscenza di continui clacson e sirene dalla strada sottostante, e spesso sono così piccoli che non puoi letteralmente srotolare un tappetino da yoga senza colpire un muro o alcuni mobili.

Forse questo è il tuo problema, ma Avevo bisogno di un po 'di dannata pace e tranquillità per contorcermi per venti minuti di tortura romwodiana. Un giorno, stavo uscendo sul tetto del 36 ° piano del mio edificio quando ho capito che ero così in alto, in realtà era tranquillo. Inoltre, nessuno è mai andato lassù di notte. Potrei essere nella mia città, da solo, a fare stretching in modi strani ... in pace.

Quella notte ho lasciato che ROMWOD si caricasse completamente nel mio appartamento, poi l'ho portato di sopra e mi sono goduto la prima di molte sessioni di ROMWOD di mezzanotte, sotto il bagliore dell'Empire State Building.

Una foto pubblicata da Brooke Siem (@brookesiem) il

E poi sono diventato ambizioso e ho deciso di trasformare le mie sessioni sul tetto in un'intera serie ROMWOD. Tra poche settimane farò il giro del mondo per un anno per scrivere di fitness e forza. Con almeno 12 paesi in 12 mesi, trascorrerò molto tempo seduto su aerei, treni e auto. Prevedo più ROMWOD nel mio futuro di quanto non abbia mai fatto prima, quindi perché non trasformarlo in una serie di foto epiche?

Una foto pubblicata da Brooke Siem (@brookesiem) il

Per essere chiari, non vengo pagato per farlo da ROMWOD. Lo sto documentando perché mi dà gioia e riunisce due delle mie cose preferite: fitness e fotografia.

Fotografare le mie sessioni mi aiuta anche a ricordare i dettagli della mia quotidianità in un modo che il passare senza pensieri attraverso i movimenti non fa. Ricordo come si sentiva quel tramonto o com'era la prima calda notte primaverile della stagione. Ricordo che stavo finalmente iniziando a vedere i progressi da un infortunio cronico, perché quello seduto a cavalcioni non faceva più male. Ricordo di essere entrato in una sessione estremamente stressato e di esserne uscito molto più calmo perché non solo avevo rilassato il mio corpo, ma ho anche creato qualcosa di bello.

Immagine in primo piano: Brooke Siem (@brookesiem)


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.