Tutti i sollevatori di pesi russi e gli ufficiali di sollevamento pesi esclusi dalle Olimpiadi di Rio

3433
Lesley Flynn
Tutti i sollevatori di pesi russi e gli ufficiali di sollevamento pesi esclusi dalle Olimpiadi di Rio

Il 24 luglio, il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha annunciato che gli atleti russi potranno gareggiare previa approvazione finale della loro Federazione Internazionale (IF). Oggi, la Federazione internazionale di sollevamento pesi (IWF), l'organo di governo del sollevamento pesi olimpico, ha deciso di vietare alla Federazione russa di sollevamento pesi di far partecipare atleti e funzionari tecnici ai Giochi Olimpici di Rio 2016. Il sollevamento dovrebbe iniziare tra poco più di una settimana.

Ciò significa che non ci saranno sollevatori di pesi o funzionari di sollevamento pesi russi che parteciperanno ai Giochi Olimpici di Rio 2016.

Di seguito è incluso un estratto della decisione pubblicata dall'IWF:

Ai sensi dell'articolo 12.4 della Politica Antidoping IWF,

"Se una qualsiasi federazione affiliata o membri o funzionari della stessa, a causa di comportamenti connessi o associati a violazioni delle regole doping o antidoping, mette in discredito lo sport del sollevamento pesi, il comitato esecutivo dell'IWF può, a sua discrezione, intraprendere azioni come ritiene opportuno tutelare la reputazione e l'integrità dello sport."

Il comitato esecutivo dell'IWF ha confermato che la Federazione russa di sollevamento pesi e i sollevatori di pesi russi hanno portato discredito allo sport del sollevamento pesi.

La Federazione Russa di Sollevamento Pesi aveva precedentemente nominato otto atleti per la partecipazione ai giochi. Dopo l'annuncio del CIO della scorsa settimana, il Comitato Olimpico Russo (ROC) è stato costretto a ritirare Tatiana Kashirina (+75 kg) e Anastasia Romanova (69 kg) a causa di precedenti sospensioni per doping; entrambi gli atleti avevano scontato e completato le loro precedenti sospensioni prima del 2016. 

Anche i restanti atleti del roster russo saranno esclusi dalla competizione. Questi sollevatori sono:

  • Tima Turieva (63 kg)
  • Oleg Chen (69 kg)
  • Artem Okulov (85 kg)
  • Adam Maligov (94 kg)
  • David Bedzhanyan (105 kg)
  • Ruslan Albegov (+ 105 kg)

La dichiarazione IWF implica anche che altri nomi associati a ripetizioni positive dei Giochi Olimpici del 2008 e del 2012 potrebbero presto essere rilasciati.

Ad oggi ci sono 7 AAF confermati per sollevatori di pesi russi dal processo di rianalisi combinato di Londra e Pechino, mentre la seconda ondata di rianalisi di Pechino non è ancora in una fase in cui i nomi ei paesi coinvolti possono essere resi pubblici.

* AAFs sta per "Adverse Analytical Findings" in relazione a un test antidoping positivo.

USA Weightlifting ha rilasciato una dichiarazione del CEO Phil Andrews che elogia le azioni del consiglio di amministrazione dell'IWF in risposta alle violazioni del doping che sono venute alla luce quest'estate.

USA Weightlifting sostiene pienamente l'azione coraggiosa e forte intrapresa dal Comitato Esecutivo IWF, sia a giugno che a luglio, per proteggere sia l'etica del nostro sport e gli atleti puliti all'interno del nostro sport, sia il percorso che stanno costruendo verso un campo di gioco pulito e alla pari per il nostro sport.

Per prendere il posto delle atlete russe, l'IWF ha riallocato i 3 posti femminili e i 5 posti maschili ai seguenti Comitati Olimpici Nazionali.

Donna: Albania, Georgia, Moldova
Uomini: Belgio, Croazia, El Salvador, Mongolia, Serbia


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.