I 10 momenti dei giochi CrossFit più memorabili del 2019

4406
Christopher Anthony
I 10 momenti dei giochi CrossFit più memorabili del 2019

Elaborare i 10 migliori momenti CrossFit del 2019 è stato un compito arduo, poiché c'erano così tante potenziali direzioni che avrei potuto prendere, così tanti diversi atleti stimolanti su cui avrei potuto concentrarmi sugli atleti dei Giochi e altro.

Avendo visto quasi ogni singola batteria di ogni evento delle competizioni individuali maschili e femminili ai Giochi CrossFit 2019, ammetto di essere di parte per quei momenti. Quindi, sebbene soggettivo, ecco la mia lista dei 10 migliori momenti, performance e risultati più memorabili del 2019, in ordine inverso:

10. Katrin Davidsdottir su Suoneria 1 e Suoneria 2

Ringer 1 e Ringer 2 ai CrossFit Games 2019 hanno coinvolto due eventi consecutivi (che sono stati valutati separatamente) con poco riposo nel mezzo. Generalmente durante questo tipo di evento, l'atleta che vince la prima parte dell'evento spesso esce troppo forte e colpisce un muro nella seconda.

Questo non è stato il caso di Katrin Davidsdottir, che è stata assolutamente posseduta dall'inizio alla fine. Determinata a tornare in lizza per il podio, ha presentato forse una delle esibizioni singole più impressionanti dei Giochi del 2019. Ciò includeva il dominare Ringer 1 abbastanza facilmente prima di voltarsi e schiacciare Ringer 2 altrettanto facilmente, dimostrando che la sua comprensione delle sue capacità fisiche, così come la sua capacità di recupero, non sono seconde a nessuno.

9. Noah Ohlsen su Mary

Noah Ohlsen ha dimostrato che lo era è più diventa Blow-up Ohlsen sotto pressione durante Mary ai Giochi del 2019. Durante l'allenamento di 20 minuti di flessioni in verticale, pistole e trazioni, Ohlsen si è scontrato testa a testa con il campione in carica Mat Fraser.

In passato, Ohlsen era crollato sotto la pressione in alcuni di questi momenti, ma non più. Con l'inconfondibile fuoco negli occhi dall'inizio alla fine, Ohlsen ha tenuto a bada Fraser, alla fine abbattendolo per sole due ripetizioni. Da quel momento in poi è stato chiaro che Ohlsen non si sarebbe accontentato di niente di meno che un podio.

8. Pat Vellner all'Open 2020

Guardando avanti fino a quest'anno, ho pensato che fosse importante includere anche alcune esibizioni più recenti del 2019 in questa lista, vale a dire la performance di Pat Vellner al CrossFit Open di questo autunno.

Dopo la sua peggiore prestazione CrossFit Games la scorsa estate, dove Vellner si è piazzato 16 ° assoluto, ha dimostrato di essere tornato e forse più forte che mai, prendendo il primo posto nella classifica mondiale. Più impressionante, tuttavia, potrebbe essere solo il fatto che abbia posto fine al regno di tre anni di Fraser in cima alla classifica Open.

Il 2020 potrebbe essere l'anno di Vellner?

7. Tia-Clair Toomey mentre nuota e pagaia

C'è la vittoria ai Giochi, e poi c'è la vittoria per 196 punti come ha fatto Tia-Clair Toomey la scorsa estate.

Il mio momento preferito di Toomey è stato probabilmente durante l'evento di nuoto e pagaia. Era ovvio da quel momento in poi che Toomey era in una classe tutta sua, che nessun altro aveva nemmeno una possibilità. Non solo ha vinto l'evento per più di cinque minuti, ma ha anche battuto tutti gli uomini nello stesso identico test di fitness.

Per rendere il momento ancora più divertente e commovente, è stato possibile vedere Toomey e il suo collega australiano Matt McLeod chiacchierare casualmente tra loro mentre remano fianco a fianco sulle loro tavole. Si sono anche alternati nella redazione a vicenda come compagni di squadra per dare all'altra persona un vantaggio ancora maggiore. L'evento si è concluso con uno sprint finale, di cui McLeod apparentemente ignorava, che si è concluso con i due australiani che hanno tagliato il traguardo praticamente nello stesso momento.

6. Sam Briggs si qualifica ai suoi ottavi CrossFit Games

Sam Briggs ha vinto i CrossFit Games nel 2013 quando aveva 31 anni, mentre i suoi primi giochi sono stati nel 2011 quando ne aveva 29.

Era un'epoca diversa nel giovane sport quando Briggs fece irruzione sulla scena. In breve, gli atleti non avevano neanche lontanamente il calibro di abilità, forza e forma fisica che hanno oggi.

Quindi, mentre è impressionante di per sé che Briggs si sia appena guadagnata un posto ai CrossFit Games 2020 tramite i Dubai CrossFit Championships, ciò che è più impressionante è il fatto che sia riuscita a tenere il passo con le crescenti esigenze di questo sport all'età di 37.

Non per essere un'età avanzata, ma in uno sport come CrossFit, uno che fa molto affidamento sul recupero e sull'essere fisicamente in condizioni ottimali, è incredibilmente impressionante che Briggs sia ancora dove si trova a 37 anni. In effetti, se guardi la classifica dei CrossFit Games del 2011, l'unica altra donna che ancora oggi gareggia ai massimi livelli dello sport come individuo è Annie Thorisdottir, e solo di recente ha compiuto 30 anni.

5. La scala pulita delle donne

Forse l'impresa di forza più impressionante dei Giochi CrossFit 2019 è stata mostrata nell'evento clean ladder quando due atleti, Toomey e Amanda Barnhart, hanno entrambi liberato il peso più pesante della scala: 260 libbre. (Toomey ha continuato a colpire 265 libbre. e lo ha fatto sembrare facile).

La cosa più impressionante, tuttavia, è che sono stati in grado di farlo all'ottavo evento in tre giorni.

4. Le ultime tre vittorie di Sara Sigmundsdottir

Simile a Vellner, potrebbe essere l'anno di Sigmundsdottir?

Dopo aver piazzato quello che probabilmente è stato un 19esimo deludente ai CrossFit Games della scorsa estate, Sigmundsdottir è stato in cima alla recente classifica Open per il secondo anno consecutivo questo autunno. E lei non si è fermata qui. Più recentemente, ha continuato a dominare due eventi Sanctionals, il CrossFit Filthy 150, che si è svolto a novembre a Dublino, in Irlanda, e il Dubai CrossFit Championships all'inizio di questo mese.

3. Rich Froning che litiga con la sua squadra

Questo elenco non sarebbe completo senza un grido a Rich Froning. Anno dopo anno, indipendentemente da chi mette nella sua squadra, Froning trova un modo per vincere (ad eccezione del 2017 quando Mayhem Freedom si è piazzato secondo).

Il 2019 non ha fatto eccezione. Mentre è difficile scegliere un momento esatto in cui la brillantezza di Froning ha brillato, dato che si può sempre vedere tirare insieme la sua squadra, uno che viene in mente è stato durante l'evento di paura di Strongman.

Dopo che CrossFit Krypton ha guidato la maggior parte della strada, il team di Froning ha iniziato a tornare sulla tappa finale dell'evento, che includeva un 132 piedi. spinta della lumaca. Come spettatore, potresti quasi sentire i compagni di squadra di Froning adottare spontaneamente la sua riluttanza a perdere e la sua capacità di lavorare più duramente di chiunque altro. Alla fine, Froning e altri hanno semplicemente superato CrossFit Krypton e sono letteralmente tornati indietro, superando Krypton nel tratto finale e vincendo l'evento di soli cinque secondi.

2. Mat Fraser nell'evento finale

Per la prima volta dal 2015, la competizione maschile ai CrossFit Games era vicina. Dopo aver vinto per 197 punti nel 2016, 216 punti nel 2017 e 218 punti nel 2018, Mat Fraser si è trovato a lottare per il titolo la scorsa estate. Infatti, non ha rivendicato la maglia di leader fino all'evento finale di domenica, che consisteva in 30 clean and jerks, 30 muscle-up e 30 snatch.

Fraser ha iniziato a rimanere indietro sui muscle-up e una manciata di uomini ha raggiunto gli ultimi 30 snatch leggermente prima di lui, incluso l'eventuale secondo classificato Ohlsen.

Poi è arrivato il momento: Fraser ha terminato il suo ultimo potenziamento muscolare e lo sguardo nei suoi occhi diceva tutto. Mentre gli altri concorrenti si facevano strada attraverso gli strappi in singolo, Fraser si precipitò al bar con una presenza che disse all'intera folla che non avrebbe perso. Ha preso il bar e ha tirato fuori cinque snatch touch-and-go. In pochi secondi, Fraser ha recuperato il comando e non si è mai guardato indietro, guadagnandosi il suo quarto titolo consecutivo di CrossFit Games.

1. Il rapido ritorno di Kara Saunders

Mentre la maggior parte delle donne partorisce e impiega mesi, persino anni, per recuperare pienamente la propria forza di base, tra le altre cose, Kara Saunders ha partorito a giugno di quest'anno è riuscita a piazzarsi 12 ° nel mondo ad ottobre alla fine dell'Open, qualificandosi se stessa ai CrossFit Games 2020.

Questa impresa sbalorditiva non ha bisogno di altre parole e vince il mio primo posto per il 2019.

Immagine in primo piano tramite @sarasigmunds @rxdphotography @ filthy150 su Instagram


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.