Ciò che conta come sport?

2977
Michael Shaw

Nota dell'editore: Katie Rose Hejtmanek, Ph.D. è un antropologo culturale che conduce ricerche sulla cultura degli sport di forza negli Stati Uniti. Questo è il quarto di una serie di approfondimenti che introduce i lettori alla sua ricerca e ai risultati preliminari. Questo è un editoriale; tutte le osservazioni, i dati e le opinioni provengono dalla sua ricerca. Puoi leggere il suo primo articolo qui, il suo secondo qui e il suo terzo articolo qui.

Se sei un fan degli sport di forza e vuoi guardare alla loro crescita da una prospettiva culturale, antropologica e / o analitica, ti consigliamo questa serie. 

Il primo giorno del mio studio etnografico approfondito presso una delle palestre CrossFit che frequento, una donna, Tracy la chiamo io, mi ha chiesto se pensavo che il CrossFit fosse uno sport.

I campanelli d'allarme suonarono nella mia mente. Anche se non studiavo da molto CrossFit o altri sport di forza, sono ancora vivo. Ed essere vivo negli Stati Uniti significa che ho incontrato molte persone con opinioni molto forti su CrossFit, specialmente in relazione al suo status di sport, specialmente con l'aumento del supporto aziendale e delle vincite per i CrossFit Games 2016 (tutto ciò che ho trovo abbastanza notevole, da qui il mio progetto di ricerca). Sapevo che questa era una domanda provocatoria e stavo guadando acque pericolose.

L'altro motivo per cui è scattato il campanello d'allarme è perché come antropologa sto facendo del mio meglio per trattenere il giudizio su ciò che sta succedendo, per imparare perché le persone fanno quello che fanno dalla loro prospettiva, non impongono. Chiamiamo questo relativismo culturale. Qui stavo cercando di conoscere persone in una scatola e mi è stato chiesto di punto in bianco la mia opinione sull'attività.

“Allora”, ha chiesto Tracy, “come atleta, consideri il CrossFit uno sport?"Mi alleno per correre brevi sprint in atletica leggera. Quindi il mio status di "atleta", o almeno di qualcuno che si allena per competere in un'attività che molti si identificherebbe come uno sport, sembrava rafforzare la mia opinione sulla domanda in questione. Era chiaro dal tono di Tracy che, nonostante la sua adesione al CrossFit come pratica, non lo considera uno sport. Roccia. Posto difficile.

Per la cronaca, non ho niente in gioco se CrossFit è o non è considerato uno sport. (Come nota a margine, USA Track and Field ama affermare che è l'essenza di tutti gli sport, origini degne degli dei greci con la loro campagna #yourewelcome. Questo è un altro esempio di una storia sulle origini. Neanche io ho molto in gioco su questa affermazione. Tornerò sul perché tra un secondo.)

Quello che volevo dire a Tracy era una risposta antropologicamente informata sulla storia di ciò che conta come sport e su come il potere lo modella. Ma non l'ho fatto, e ho dato una risposta debole sul CrossFit ricordandomi una versione moderna e popolare del decathlon o eptathlon. Ma mentre borbottavo questa risposta, Tracy mi interruppe: "Ah! Vedi te l'avevo detto!"A Nate in piedi accanto a me. Ero incappato in una lunga discussione tra Nate e Tracy. Oh i pericoli del lavoro sul campo antropologico! Poi ho visto svolgersi un dibattito di 10 minuti, convincendomi ulteriormente che il "CrossFit come sport" è un argomento controverso e le persone hanno opinioni molto forti al riguardo.

Il motivo per cui non ho un'opinione forte o perché nulla è veramente in gioco per me nel dibattito è perché ciò che conta come sport è cambiato nel tempo, molte volte. Abbiamo prove archeologiche di migliaia di anni fa di attività sportive in tutto il mondo, molti di questi eventi possono o meno contare come sport oggi. Ciò che conta come sport ha tanto a che fare con l'attività a portata di mano quanto con il potere nel mondo.

Coloro che sono al potere danno forma alla narrativa e alla pratica dello sport. La cosa più importante è che queste cose - storia e potere - dimostrano che ciò che conta come sport cambia continuamente! Quindi l'idea che qualcosa non sia uno sport potrebbe essere fatta sugli sport più importanti del mondo e negli Stati Uniti di oggi. Questi sono tutti aspetti importanti da ricordare sullo sport quando si decide o si discute quale sia "reale" o meno. E poiché ho perso l'occasione di dire a Tracy questa risposta, te lo dirò.

Lo sport nel record archeologico

Gli archeologi, un sottoinsieme della tribù antropologica, cercano resti materiali per aiutarci a capire cosa facevano gli umani in passato. Questi resti materiali includono vasi, ossa, semi, middens (o discariche di rifiuti) e altri manufatti che gli archeologi interpretano per raccontare la storia dei nostri antichi antenati. Gli esseri umani hanno vissuto come cacciatori e raccoglitori per la maggior parte della storia umana. Nonostante le idee popolari sulla caccia e la raccolta, lo stile di vita del foraggiamento non era molto laborioso. Pertanto, c'era molto tempo per le attività del tempo libero. I nostri antenati cacciatori e raccoglitori avrebbero potuto giocare o gareggiare negli sport? Gli archeologi credono di sì. Inoltre, le attività sportive sono conosciute nei centri urbani antichi, come Atene, in Grecia.

Secondo Kendal Blanchard (1995) lo sport può essere trovato nella preistoria dal 4.000 a.C. in Nord America e intorno al 3.700 a.C. in Mesopotamia attraverso i resti materiali di "dispositivi di gioco." AC si riferisce a "Prima dell'era volgare" o ciò che veniva chiamato BC; seimila anni fa i nostri antenati usavano “dispositivi di gioco."Le prove archeologiche per il wrestling e la boxe in Mesopotamia (l'attuale area di Siria, Iran e Iraq) e giochi con la palla e nove birilli in Egitto si possono trovare 5.000 anni fa. Nel 2.500-2.200 a.C. i nostri antenati facevano acrobazie in Mesopotamia e giocavano alla partita di baseball olmeca in Mesoamerica (l'attuale America Centrale).

Una volta raggiunti 4.000 anni fa, abbiamo resti di materiale che ci portano a credere che gli umani nuotassero, andassero a cavallo, rotolassero, lanciassero il giavellotto, saltassero, tirassero arco e frecce, combattessero i tori e giocassero con la palla e le biglie in Mesopotamia, Egitto, Mesoamerica e Creta. Nel 1.500 a.C. le prove dello sport si trovano in India. Nel 1000 a.C. resti di materiale suggeriscono che le persone in Etruria (l'attuale Italia centrale) giocassero con la palla, correndo, pugilato e lottando. In Nord America nel 500-1.500 d.C. (Era comune o quello che era l'AD), i nativi nordamericani giocavano a giochi con la palla di "gomma", chunkey, hoop-and-pole e un gioco di racchetta (Blanchard 1995: 101). E se sei un antropologo, probabilmente hai sentito parlare di Pok-ta-pok (nome Maya) o Tlachtli (nome azteco), un gioco con la palla che ha notevoli prove archeologiche, tra cui "stadi."E questo sondaggio non include nemmeno i greci ei loro giochi! (Per ulteriori informazioni su questo argomento, vedere il recente articolo del Wall Street Journal di Daniel Kunitz.)

Gli archeologi hanno trovato resti materiali di una varietà di attività sportive e giochi nella preistoria (prima dei documenti scritti) in tutto il mondo. E se stessimo scommettendo persone, dovremmo probabilmente scommettere che i nostri antenati, ovunque, hanno giocato e gareggiato in concorsi molto prima che anche le nostre prove archeologiche suggerissero.

Ma quale di questi sport antichi potremmo contare oggi come sport? Ancora più importante, chi decide?

Sport e potere

Chi decide cosa conta come sport è deciso dal potere, non da tre di noi in una scatola a Manhattan. Il potere di decidere la "realtà" dello sport, credo, si basa su almeno tre cose: la popolarità, le associazioni che regolano gli sport e gli inserzionisti che sostengono gli eventi sportivi e il contesto sociale e il cambiamento culturale, come il colonialismo e il femminismo. movimenti.

Per prima cosa, diamo un'occhiata alla popolarità. Qual è lo sport più popolare al mondo? Se hai risposto "calcio" o "calcio" avresti ragione, almeno secondo questo sito e questo. Gli elenchi su questo sito Web differiscono leggermente, ma i prossimi sport più popolari includono cricket, ping pong, tennis, hockey su prato, baseball, golf, pallavolo e basket. Pertanto, se si "contano" gli sport in base alla popolarità a livello mondiale, molti sport che non sono popolari negli Stati Uniti, come il cricket o il tennis da tavolo, sarebbero considerati sport reali. E perchè no? Gli Stati Uniti hanno l'ultima parola su quali sport contano come reali??

Se vai alla classifica del paese sul sito web, il football americano è lo sport più popolare degli Stati Uniti. Il football americano è al 9 ° o 13 ° posto nell'elenco degli sport più popolari al mondo. Eppure negli Stati Uniti, il football americano arriva a dominare i principali canali televisivi della domenica ogni anno da agosto a gennaio, per non parlare del suo insinuarsi su lunedì e giovedì. Il football americano conta sicuramente come uno sport negli Stati Uniti, giusto? Conosci qualcuno che ne discute?

Ma nonostante quello che potrebbero dirci la NFL e le pubblicità da milioni di dollari, il football americano impallidisce rispetto ad altri sport mondiali. Ad esempio, il Superbowl è il quarto nella lista degli eventi sportivi più seguiti. La Coppa del Mondo FIFA prende la medaglia d'oro, le Olimpiadi l'argento e il Campionato mondiale di cricket ICC il bronzo. In altre parole, ciò che conta come sport può essere basato sulla popolarità, poiché le persone spendono tempo e denaro in particolari sport ed eventi sportivi in ​​tutto il mondo. CrossFit sta guadagnando popolarità, almeno come attività. Controlla semplicemente dove si trovano le scatole in tutto il mondo.

Questo mi porta al secondo punto: il potere finanziario delle associazioni. La National Football League è un'entità estremamente potente negli Stati Uniti. La NFL decide quali squadre di calcio devono individuare dove e quanto dei soldi dei contribuenti saranno spesi per la costruzione degli stadi. Sì, la NFL influenza non solo i nostri palinsesti televisivi, ma anche l'uso dei nostri dollari di tasse.

FIFA, Fédération Internationale de Football Association, governa il calcio e la Coppa del Mondo FIFA, il torneo internazionale di calcio che si tiene ogni quattro anni per decidere quale paese è il migliore in questo sport. Per meravigliose dissezioni del potere della FIFA puoi guardare Last Week Tonight di HBO con John Oliver. Oliver spiega come la FIFA, un'organizzazione senza scopo di lucro, trae profitto dall'amore del mondo per il calcio senza pagare tasse ai paesi ospitanti. La FIFA ha chiesto al Brasile di modificare le proprie leggi anti-alcol in modo che Budweiser, uno dei suoi maggiori sponsor, potesse essere venduto durante la Coppa del Mondo 2014. Inoltre, la FIFA ha creato i propri tribunali e il proprio sistema giudiziario durante l'evento sportivo di un mese in Sud Africa. Questi tribunali, non la procedura legale locale, hanno determinato la punizione per i crimini commessi durante la Coppa. Pensa a questo: quali organizzazioni sono in grado di alterare il sistema legale di uno stato-nazione in modo che Anheuser-Busch possa vendere il suo prodotto? La FIFA, che regola lo sport più popolare al mondo, ha questo tipo di potere.

CrossFit® è sponsorizzato da Reebok. Ha i giochi. E puoi acquistare abbigliamento CrossFit®, proprio come puoi acquistare una maglia Messi o Richard Sherman. Si definisce "The Sport of Fitness ™"." CrossFit® è esso stesso un marchio. Se non è già uno sport, è sulla buona strada se consideriamo il marketing associativo e il potere economico.

E che dire del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), un comitato che determina, tra l'altro, quali sport sono “sport olimpici” e quali no: addio tiro alla fune, ciao curling. Secondo la pagina di Wikipedia sugli sport olimpici, il baseball e il softball sono stati abbandonati come sport olimpici nel 2005 e il golf e il rugby sette sono stati aggiunti per i Giochi olimpici estivi del 2016. Secondo BarBend.com, era solo nel 2000 a Sydney quando le donne iniziarono a gareggiare nel sollevamento pesi. C'è una notevole quantità di denaro per essere uno sport olimpico, poiché questo è spesso un arbitro di ciò che conta come sport. Certo, il CrossFit non è uno sport olimpico. Ma nemmeno il football americano.

In altre parole, ciò che conta come sport è legato alle associazioni nazionali e internazionali che organizzano e regolano alcuni sport organizzati. La popolarità del football americano è in gran parte correlata agli enormi stadi che i nostri dollari di tasse costruiscono e alla quantità di tempo televisivo dedicato a questo sport. Ciò aumenta le entrate della NFL e il ciclo di potere e denaro continua. Lo stesso vale per la FIFA tranne che a livello internazionale. Il CIO deve determinare quali sport saranno inclusi alle Olimpiadi e se è alle Olimpiadi deve essere uno sport, giusto? Queste organizzazioni sportive internazionali e nazionali detengono un potere considerevole su ciò che conta come sport. Cosa c'è da dire che CrossFit non rivaleggerà presto con la FIFA?

Infine, ciò che conta come sport è anche modellato dal contesto sociale e dal cambiamento culturale. Come ho detto nel mio articolo su Instagram, lo sport si adatta a varie circostanze culturali. C'è un classico documentario sul cricket intitolato Trobriand Cricket: una risposta indigena al colonialismo (per una versione breve vedi qui). Il cricket era usato come strumento nell'imperialismo e nel colonialismo britannico, nelle isole Trobriand (e in altri luoghi). Questo film mostra come la gente del posto ha preso lo sport e lo ha rimodellato per avere un senso nel loro mondo. Trobriand Cricket è un vero sport? Questo documentario ci sfida a pensare a ciò che conta come sport, almeno dal momento che gli sport vengono praticati in una miriade di modi in tutto il mondo. La mia ricerca mi porterà in altre caselle in altri paesi per vedere come CrossFit è adattato a vari contesti locali e quadri culturali.

Nel 1972, gli Stati Uniti hanno approvato il titolo IX degli emendamenti sull'istruzione grazie al movimento femminista e ai campioni dell'uguaglianza di genere individuale, come la tennista Billie Jean King. Il titolo IX proibisce la discriminazione basata sul sesso in qualsiasi programma di istruzione o formazione finanziato dal governo federale e ha portato ad una maggiore equità di finanziamento per gli sport per ragazzi e ragazze nelle scuole pubbliche. È possibile stabilire un collegamento tra il movimento femminista negli anni '70, il titolo IX, un aumento degli sport femminili nelle scuole pubbliche e la creazione di possibilità atletiche professionali per le donne (come la WNBA e la parità di retribuzione per uomini e donne nel tennis).  

Come accennato in precedenza, le donne potevano competere alle Olimpiadi di sollevamento pesi nel 2000. Prima di allora il sollevamento pesi femminile era uno sport? Ha contato? Era reale? CrossFit ha iniziato a guadagnare popolarità nello stesso periodo ei primi CrossFit Games si sono verificati nel 2007. Forse c'è un legame tra la designazione dello sport olimpico, le donne che ottengono un maggiore accesso al mondo dello sport, professionale e non, in generale e degli sport di forza in particolare, e l'ascesa del CrossFit, in particolare CrossFitters femminili.

Quando si discute di ciò che conta come un vero sport, penso che sia importante tenere conto delle dimensioni storiche e di potere dello sport. Non sto dicendo che dovremmo smettere di discutere se il CrossFit è un vero sport, o anche se lo è il football americano. Sto solo dicendo: aggiungiamo una prospettiva antropologica quando decidiamo cosa conta come sport: una visione storica che chiede cosa è in gioco e per chi.

Nota dell'editore: questo articolo è un editoriale. Le opinioni qui espresse sono gli autori e non riflettono necessariamente le opinioni di BarBend. Reclami, affermazioni, opinioni e citazioni sono state fornite esclusivamente dall'autore.


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.