Vladimir Sedov su Instagram per chiamare Ilya Ilyin, chiede considerazione su Rio

3475
Abner Newton

Il 7 giugno, il sollevatore di pesi kazako e il campione del mondo di 94 kg del 2009 Vladimir Sedov si sono esibiti in una bizzarra esibizione al campionato nazionale del suo paese, dichiarando Ilya Ilyin un imbroglione, gettando la sua maglietta tra la folla e lasciando il luogo senza tentare alcun tentativo di sollevamento.

Ora, Sedov si è rivolto a Instagram per spiegare alcuni dei suoi comportamenti e fornire un contesto dal suo punto di vista sugli eventi che hanno portato allo sfogo.

Mentre alcuni post che sono apparsi oggi in precedenza sull'account Instagram di Sedov sono stati rimossi da allora, abbiamo screenshot della maggior parte dei post di seguito (anche se potrebbero essercene alcuni che ci siamo persi). Originariamente pubblicato in russo, il testo di ciascuno è stato eseguito tramite il traduttore automatico di pagine di Google, che certamente non è accurato al 100% o perfetto nel replicare il linguaggio naturale e la grammatica.

Tuttavia, i post forniscono alcuni retroscena sulla storia di Sedov, almeno dal suo punto di vista.

Per prima cosa, spiega che le sue azioni il 7 giugno sono state il risultato di un episodio nervoso, non un'acrobazia a sostegno della medaglia d'argento 2012 Alexandr Ivanov. Sembra esserci una spaccatura tra Sedov e l'establishment del sollevamento pesi kazako, e chiama specificamente l'ex compagno di squadra del Team Astana Ilya Ilyin per aver tentato di porre fine alla sua carriera. Sedov discute anche del recupero da un recente infortunio e chiede al capo allenatore della nazionale Aleksey Ni perché non gli è più permesso di allenarsi con la squadra olimpica. All'inizio di questa settimana, Ni è stato citato dicendo che Sedov non sarebbe più stato ammesso nella squadra kazaka diretta a Rio.

Sedov conclude la serie chiedendo al Comitato Olimpico Nazionale del paese di prendere in considerazione la possibilità di continuare ad allenarsi per le Olimpiadi di Rio, chiedendo in particolare a Timur Kulibayev il suo aiuto. Kulibayev - un uomo d'affari kazako, miliardario e genero del presidente del paese - è presidente del comitato olimpico del Kazakistan.

Non siamo sicuri se Sedov - che ha recentemente divorziato dalla campionessa olimpica 2012 e dall'atleta kazaka Svetlana Podobedova - continuerà a pubblicare aggiornamenti. Quello che ha pubblicato finora ci offre uno sguardo - ancora una volta, dal punto di vista di un solo uomo, che difficilmente può essere definito imparziale - nelle porte normalmente chiuse del programma di sollevamento pesi e dell'élite del Kazakistan.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.