Cosa fare e cosa non fare nella formazione assistenziale

2897
Quentin Jones
Cosa fare e cosa non fare nella formazione assistenziale

L'allenamento assistenziale può essere un ottimo strumento per allenatori e atleti per aggiungere muscoli di qualità, migliorare i modelli di movimento e affrontare difetti specifici e perdite di prestazioni.

In articoli precedenti, ho discusso di varie opzioni di allenamento di assistenza per sollevatori di pesi, ipertrofia muscolare e movimento correttivo, ciascuno rivolto a preoccupazioni e circostanze individuali. Ecco qui alcuni di loro:

  • 4 Fondamentali Movimenti Strongman Ogni atleta può aggiungere al proprio allenamento
  • 5 Esercizi per Costruisci uno squat più forte e più sano
  • 5 esercizi Sollevatori di pesi Può fare per migliorare la forza delle gambe e dello squat

In questo articolo, tuttavia, ho delineato sei FARE e NON FARE fondamentali dell'allenamento assistenziale a cui tutti gli atleti e gli allenatori di forza, potenza e fitness dovrebbero aderire.

Tecnica di indirizzo DO

Gli ascensori assistenziali sono ottimi per affrontare guasti tecnici specifici o per far emergere gli anelli deboli nei propri movimenti.

Un post condiviso da Mike Dewar (@mikejdewar) su

Spesso, l'allenamento tecnico può essere affrontato utilizzando un carico moderato, oltre a rafforzare e aggiungere forza di posizione attraverso le variazioni di movimento (come questi sollevamenti di assistenza allo snatch).

NON programmare troppo

Ci sono infinite varianti e ascensori di assistenza tra cui scegliere, ognuno dei quali offre vantaggi a un sollevatore. Mentre gli allenatori e gli atleti possono differire su quali sollevamenti sono i migliori, siamo tutti d'accordo sul fatto che fare troppo e troppo può ritorcersi contro. Comprendi che con l'allenamento c'è sempre un punto in cui i rendimenti diminuiscono. Se ti attieni alla tua programmazione, monitori i tuoi sollevamenti principali e permetti al tuo corpo di riprendersi, sarai diretto nella giusta direzione. È importante che molti atleti sperimentino diversi stress e adattamenti dell'allenamento, e quindi il recupero e il progresso dovrebbero essere monitorati atleta per atleta.

DO Aumentare il volume

L'ipertrofia muscolare, lo sviluppo delle abilità e gli esercizi correttivi / riabilitativi basati sul movimento vengono eseguiti al meglio con un carico moderato per volumi da moderati a più alti per guidare gli adattamenti.

Un post condiviso da Mike Dewar (@mikejdewar) su

Mantenendo i carichi gestibili e le ripetizioni da moderate ad alte, gli atleti possono sviluppare basi più solide per il movimento e le capacità atletiche.

NON ostacolare gli ascensori principali

L'allenamento assistenziale è lì per assistere gli aspetti principali del tuo allenamento, sia per migliorare la tecnica, l'ipertrofia muscolare o il modello di movimento. Mentre i sollevamenti di assistenza all'allenamento attraverso schemi di volume da moderato a più alto sono fondamentali per l'ipertrofia muscolare e lo sviluppo (non vicino alle fasi di competizione), il loro dovrebbe essere un giusto equilibrio nell'allenamento in modo che non ostacoli con la propria capacità di allenare i sollevamenti del core (squat, pulls). , pressing, cleans, snatches, ecc.). La progressione di questi sollevamenti principali dipende dalla capacità degli allenatori e degli atleti di programmare e aderire all'addestramento simultaneo sia della alzata principale che di quella di assistenza.

ALLENARSI unilateralmente

Per garantire prestazioni ottimali, sviluppo muscolare e prevenzione degli infortuni, inserisci l'allenamento unilaterale nei tuoi ascensori assistenziali. L'allenamento unilaterale può affrontare meccanismi di movimento difettosi, rafforzare gli arti individualmente e aumentare la resilienza alle lesioni.

NON trascurare gli ascensori principali

Questo può essere un gioco da ragazzi, ma molti sollevatori potrebbero trovarsi a eseguire più variazioni e sollevamenti di assistenza negli allenamenti piuttosto che finire sotto un bilanciere pesante. Per gli sport di potenza e forza, è necessario sviluppare abilità specifiche per la forza, spesso eseguendo ripetizioni di carico da moderato a pesante (75-90% di 1rm) per volume moderato (3-8 serie da 1-5 ripetizioni). A volte i sollevatori possono ritrovarsi a trascurare questo tipo di allenamento (perché è difficile) e optare invece per allenarsi a intensità troppo basse e / o con alzate che potrebbero non tradursi al meglio in prestazioni complessive di potenza e forza.

Parole finali

L'allenamento assistenziale è un ottimo modo per aggiungere muscoli, aumentare la resistenza agli infortuni e promuovere il progresso a lungo termine. Gli allenatori e gli atleti devono riconoscere l'approccio individualizzato necessario per massimizzare le prestazioni di un atleta per affrontare al meglio i difetti, i punti deboli e monitorare la fatica e il recupero.

Immagine in primo piano: @mikejdewar su Instagram


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.