Studiare i sollevatori di pesi Elite hanno quantità assurde di fibre muscolari a contrazione veloce

2411
Michael Shaw
Studiare i sollevatori di pesi Elite hanno quantità assurde di fibre muscolari a contrazione veloce

Sappiamo da tempo che le alzate olimpiche sono esercizi fantastici per sviluppare la potenza. Atleti di ogni estrazione sociale praticano regolarmente power clean, clean & jerk e snatch nella speranza di sviluppare più potenza sul campo, sul campo e sulla piattaforma. Quindi non si può davvero negare gli impatti positivi che questi sollevamenti hanno sullo sviluppo atletico, ma quali sono gli effetti a lungo termine sulle fibre muscolari?

In un nuovo studio pubblicato su PLOS ONE, i ricercatori hanno valutato la composizione delle fibre muscolari di 21 sollevatori di pesi che sono stati divisi in tre gruppi: donne di classe mondiale / olimpica (6), femmine di classe nazionale (9) e maschi di classe nazionale (6). 

La parte migliore di questo studio è che i ricercatori hanno valutato i sollevatori di pesi che avevano già gareggiato ai Campionati mondiali IWF 2017 o alle finali USAW American Open 2017, quindi questi atleti sono tutti al momento al top del loro gioco. Allora cosa hanno trovato? I risultati sono sorprendenti.

Sollevatori di pesi e composizione delle fibre muscolari

Partecipanti e valutazione

I ricercatori hanno valutato le fibre muscolari dei 21 sollevatori di pesi con due diverse tecniche, che includevano una valutazione di una singola fibra e una composizione di omogenato. Perché due diversi metodi di prova? Il test su una singola fibra evidenzia quali fibre muscolari esprimono più proprietà lente, veloci e ultraveloci (in parole povere, è più accurato), mentre il test della composizione dell'omogenato porta le frazioni della composizione delle fibre muscolari a uno stato simile per una valutazione complessiva.

Foto di Satyrenko / Shutterstock

Per evidenziare quanto prestigioso fosse questo gruppo di 21 sollevatori di pesi, gli autori notano nello studio: "I riconoscimenti degli atleti al momento della raccolta dei dati includevano la partecipazione a 3 Giochi Olimpici, 19 Campionati Mondiali, 11 Campionati Panamericani, 49 Campionati Nazionali, 32 Open americani, 8 Campionati Nazionali Universitari e 25 Campionati Mondiali / Panamericani / Nazionali Juniores. I partecipanti possedevano anche 25 record nazionali e> 170 medaglie nazionali / internazionali sia al momento dello studio che in passato."

Inutile dire che questi 21 atleti sono in cima al gioco del sollevamento pesi. Dopo aver gareggiato ai Campionati del mondo IWF 2017 e / o alle finali degli USAW American Open, i partecipanti hanno subito biopsie muscolari prelevate dal loro vasto laterale.

I risultati

Preparati, perché è qui che le cose si fanno interessanti. Fino ad ora, non era mai stato eseguito uno studio su questo grande gruppo di sollevatori di pesi d'élite per valutare le loro fibre muscolari - e i risultati sono folli.

Composizione a fibra singola

Prima di approfondire i risultati della singola fibra, è importante ricordare che le fibre muscolari hanno la capacità di esprimere tratti diversi di più tipi di fibre (lento - Tipo I, veloce - Tipo IIa e Tipo IIx - ultra veloce), e sono considerate fibre muscolari ibride. È stato suggerito che le fibre muscolari allenate in modo coerente si spostino nel tempo per adattarsi a stimoli frequenti, creando così fibre muscolari ibride.

Dalle loro valutazioni, i ricercatori hanno notato che la composizione di una singola fibra tra i tre gruppi era abbastanza simile. Nella ricerca notano, "FT% per tutti i sollevatori combinati era 23 ± 9% I, 5 ± 3% I / IIa, 67 ± 13% IIa e 6 ± 10% IIa / IIx." 

Foto di Microgen / Shutterstock

Gli autori hanno notato il Il gruppo femminile di classe mondiale / olimpica possedeva un po 'meno di fibre di tipo I rispetto agli atleti di livello nazionale, ma la differenza era insignificante. Inoltre, gli autori hanno notato che cinque atleti possedevano fibre di tipo IIa / IIx e sono stati tutti trovati in atleti di pesi massimi e super pesanti.

Composizione di fibre omogenee 

Il test dell'omogenato è potenzialmente la parte più affascinante di questo studio perché evidenzia quante percentuali di fibre a contrazione rapida possiedono questi sollevatori di pesi nel loro insieme. Il test sugli omogeneizzati classifica le fibre muscolari in tre gruppi comunemente noti come Tipo I, Tipo IIa e Tipo IIx.

Per quanto riguarda la nota degli autori del test sulle fibre omogenate, "la composizione FT per tutti i sollevatori combinati era 31 ± 9% I, 67 ± 9% IIa e 3 ± 6% IIx."

Simile al test su una singola fibra, le femmine della classe mondiale / olimpica possedevano meno percentuali di fibre di tipo I rispetto alle femmine e ai maschi della classe nazionale. I ricercatori hanno anche notato che le femmine classiche olimpiche / mondiali possedevano percentuali più elevate di fibre di tipo IIa rispetto ai maschi di classe nazionale, ma non le femmine.

Discussione, suggerimenti e conclusioni

Nella parte dedicata alla discussione dello studio, i ricercatori portano alla luce molti punti interessanti. Sottolineano che questo è il primo studio per confrontare atleti mondiali / olimpici con atleti di livello nazionale su base di singole fibre muscolari, ed è il più dettagliato nel suo genere.

Inoltre, gli autori notano che le femmine di classe mondiale / olimpica hanno mostrato la più alta percentuale cumulativa di fibre di tipo IIa (71%) che è stata documentata nella ricerca rispetto ad altri sport (a loro conoscenza). Le femmine e i maschi della classe nazionale possedevano percentuali di fibre di tipo IIa rispettivamente del 67% e del 63%. Gli autori suggeriscono che questi risultati sono correlati allo stile di allenamento anaerobico a cui i sollevatori di pesi partecipano regolarmente.

Per aggiungere a questi risultati, questo studio è stato estremamente unico perché ha messo in discussione alcune nozioni che vengono lanciate in diversi circoli di allenamento della forza. Ad esempio, questi risultati sfidano l'idea che le atlete posseggano sempre fibre muscolari a contrazione più lenta rispetto a quelle a contrazione rapida. In questo studio, i gruppi femminili possedevano quantità maggiori di fibre muscolari a contrazione rapida rispetto agli atleti maschi e quanto precedentemente trovato in altre ricerche.

Inoltre, vale la pena sottolineare che il Tipo IIa / IIx sono stati trovati principalmente negli atleti di pesi massimi e super pesanti di nuovo. In genere, le fibre di tipo IIa / IIx sono correlate alla cattiva salute dei muscoli (spesso presente nelle fibre muscolari prive di innervazione per lunghi periodi di tempo), ma questi risultati sollevano un argomento interessante secondo cui la massa corporea potrebbe avere qualcosa a che fare con una maggiore espressione di fibre di tipo IIa / IIx.

Se hai tempo, ti consiglio vivamente di leggere lo studio completo e la discussione, è davvero il primo del suo genere!

Immagine in primo piano da Microgen / Shutterstock.


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.