Miti sulla forza Il sollevamento pesi fa male alle ginocchia

2422
Quentin Jones
Miti sulla forza Il sollevamento pesi fa male alle ginocchia

Una delle parti che preferisco di essere coinvolta in uno sport di forza è ascoltare tutte le assurdità ridicole che escono dalla bocca delle persone. Apparentemente il sollevamento pesi è terribile perché “fa così male alle ginocchia."Beh, lo è anche l'obesità, ma nessuno vuole davvero andarci. Suppongo anche che la voce "male per le ginocchia" sia stata inventata quando un vecchio allenatore di forza si è reso conto che poteva accovacciare molto più peso in un quarto di squat di quanto non potesse fare a tutta profondità.

Indipendentemente da ciò, questo mito continua a rimanere, anche nei principali programmi di football universitari e nelle sale di preparazione atletica. Non credo sia valido, ma cosa ha da dire la scienza?

Ho guardato uno studio condotto da B. Fitzgerald e G. R. McLatchie in un inglese. J. Sports Medical Journal ha chiamato, "Malattia degenerativa delle articolazioni nei sollevatori di pesi. Verità o finzione?"Lo studio ha utilizzato sia il sollevamento pesi olimpico che il powerlifting e spiega:"Il gruppo che abbiamo studiato è costituito da sollevatori di pesi competitivi che gestiscono diverse tonnellate nel corso di una sessione di allenamento intensiva. Lo stress cumulativo sulle loro articolazioni è quindi considerevole e ci si può aspettare che provochi marcati cambiamenti degenerativi dopo un certo numero di anni di allenamento. Tuttavia, i nostri risultati non supportano l'ipotesi."

Lo studio ha esaminato 25 sollevatori di pesi competitivi e degenerazione graduata delle articolazioni su una scala da 1 a 4 (4 è il peggiore). Lo studio afferma che "Abbiamo scoperto che solo un atleta aveva un cambiamento degenerativo significativo (Grado 3) in un'articolazione dell'arto superiore del corpo (l'articolazione acromio-clavicolare destra) che era stata ferita durante il rugby."

(Ti ho detto di non incolpare il sollevamento pesi.)

Inoltre, lo stesso studio ha riportato: “I fianchi sono stati quasi completamente risparmiati. Solo sette anca (14%) avevano prove dubbie di alterazione degenerativa (Grado 1). Tutti gli altri fianchi erano normali."

(PS: il grado 1 praticamente non è niente.)

Un video pubblicato da Samantha Poeth (@sam_poeth) su

Nelle ginocchia, questo studio ha trovato solo tre casi di cambiamenti di grado 3, arrotondando a un enorme 6%. I cambiamenti di Grado 3 nell '“articolazione femoro-tibiale sono stati riscontrati bilateralmente in uno dei soggetti più anziani e nell'altro atleta con una storia di infortunio al ginocchio destro (da calcio) e successivo intervento chirurgico. Quest'ultimo è attualmente in un Campione Olimpico Nazionale."

(Puoi ringraziare il calcio per aver ferito i nostri sollevatori di pesi.)

Lo studio ha concluso dicendo: "L'osteoartrosi di grado 2-4 in almeno un'articolazione nei maschi di età 35-44 anni è stata riscontrata in 38.3% della popolazione. (Lawrence et al 1966). In questo studio solo cinque sollevatori di pesi (20%) hanno mostrato alterazioni degenerative delle articolazioni di Grado 2 o 3, i.e. solo la metà del numero riscontrato in un campione della popolazione generale."

Ok, quindi ora sappiamo che la degenerazione non è davvero un problema, ma cosa fa accovacciarsi sotto il parallelo alle ginocchia?

Un articolo di Biomechanics, "3 miti squattanti che rifiutano di morire", del 2012 dice: "Le ginocchia di coloro che si accovacciano regolarmente in profondità sono più stabili rispetto a [le ginocchia di] corridori di distanza e giocatori di basket ... le forze sull'ACL sono ridotte quando il ginocchio viene flesso oltre i 60 gradi e le forze sul LCP si riducono quando il ginocchio si flette oltre i 120 gradi."

L'articolo continua: "I powerlifter che sono accovacciati più del doppio del loro peso corporeo sperimentano forze di taglio sul ginocchio che si avvicinano solo al 25% della massima resistenza alla trazione dell'ACL e al 50% della massima resistenza del PCL."

Nella terminologia di base, questo autore lo dice anche con un atleta che si accovaccia il doppio del peso corporeo, utilizza solo metà della capacità di forza biomeccanica delle ginocchia. Le forze sul ginocchio in realtà si riducono man mano che il ginocchio si flette di più. Pertanto, lo squat sotto il parallelo può aiutare a rafforzare l'atleta e prevenire le lacrime del LCA durante la partecipazione ad altri sport.

Come per tutti gli esercizi di allenamento, la sicurezza dovrebbe venire prima di tutto nello squat, quindi quando si tratta della profondità dello squat si dovrebbe prendere in considerazione la forma corretta. Ma tieni presente che "lo squat sotto il parallelo ha il vantaggio aggiuntivo di un aumento significativo dell'attivazione dei muscoli glutei. Più profondo è lo squat, maggiore è l'attivazione dei glutei."

Squatting: aiuta a prevenire le lacrime del LCA e la crescita di grossi culi. Io la chiamo una vittoria!

Nota dell'editore: questo articolo è un editoriale. Le opinioni qui espresse sono gli autori e non riflettono necessariamente le opinioni di BarBend. Reclami, affermazioni, opinioni e citazioni sono state fornite esclusivamente dall'autore.


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.