Dovresti dedicare più tempo al riscaldamento durante l'autunno e l'inverno?

2180
Lesley Flynn
Dovresti dedicare più tempo al riscaldamento durante l'autunno e l'inverno?

Com'è il tuo riscaldamento? Qualsiasi atleta o allenatore di forza esposto alle intemperie promuoverà l'importanza di un riscaldamento di qualità. Questo è il periodo di tempo strategico che un atleta impiega prima dell'allenamento programmato per preparare il corpo nel modo più efficace possibile.

I warm-up sono disponibili in tutte le forme e le forme, e quello che abbiamo pensato di loro anni fa è cambiato negli ultimi anni, alias la vecchia logica del tratto prima di muoverci. Oltre alle loro molteplici forme e forme, non ci sono due riscaldamenti in genere hanno lo stesso aspetto. Un riscaldamento è spesso rivolto all'atleta e all'attività a cui sceglie di prendere parte.

La stessa parola riscaldamento insinua esattamente cosa significa, ovvero creare calore nel corpo. E mentre ci spostiamo in autunno e in inverno, fuori sta diventando progressivamente più freddo, il che significa temperature corporee e climi più freddi. Ma questo influisce sulla quantità di tempo che dovremmo dedicare al riscaldamento??

Temperature corporee normali

Prima di immergerci nella domanda, diamo un'occhiata a ciò che è normale per la temperatura corporea e l'esercizio. La temperatura corporea media si aggira intorno ai 98.6%, ma varia leggermente da individuo a individuo. Inoltre, questa temperatura varia leggermente mentre ci alleniamo e può spostarsi ulteriormente a causa dell'intensità dell'esercizio, del nostro tasso di perdita di sudore e di fattori esterni (vestiti, ambiente, ecc.), Ma spesso questi causano turni minimi.

La disidratazione, l'esaurimento da calore e l'ipotermia possono anche modificare la temperatura del nostro corpo in misura maggiore. Una grave compromissione delle nostre funzioni corporee si verifica intorno a temperature corporee di oltre 104 gradi e -95 gradi.

[Guarda come questi cinque atleti di forza d'élite si riscaldano per gli stacchi.]

Come reagisce il nostro corpo al freddo?

Quando la temperatura diminuisce, il nostro corpo fa alcune cose piuttosto utili per tenerci al caldo. L'obiettivo principale del corpo nei climi più freddi è impedire al corpo di perdere notevoli quantità di calore a livelli interni. Nello sforzo di farlo, il corpo esegue alcuni utili trucchi. In primo luogo, il nostro corpo restringe i vasi sanguigni periferici per ridurre la perdita di calore dal nucleo alla pelle. Questo è ciò che fa scomparire le nostre vene superficiali o appaiono più piccole nei climi più freddi.

In secondo luogo, il nostro corpo attraversa qualcosa chiamato scambio di calore in controcorrente. In breve, questo è il processo del nostro corpo di dirigere o "cortocircuitare" il flusso sanguigno da e verso i nostri arti al nostro nucleo e alle arterie. Durante questo processo, il sangue dalle arterie più profonde cede calore al sangue che ritorna al nucleo dagli arti prima che venga ricircolato agli arti.

Questo circuito più corto consente quindi al sangue di perdere solo un calore minimo a livello superficiale, il che contribuirà a fornire alle arterie e al nucleo il mantenimento della sua temperatura omeostatica. Fondamentalmente, il nostro corpo crea un circuito più breve per il flusso sanguigno e lo scambio di calore dalle arterie e dalle vene alle aree superficiali del nostro corpo.

Benefici di un ottimo riscaldamento

Con un riscaldamento strategico si ottengono molteplici vantaggi. Il riscaldamento dovrebbe essere adattato a un atleta specifico, alla sua attività e alle esigenze individuali. Di seguito sono riportati alcuni dei motivi principali per cui un riscaldamento può essere così vantaggioso.

  • Aumento della temperatura corporea e muscolare
  • Flusso sanguigno migliorato
  • Aumento della temperatura del sangue
  • Gamma di movimento potenziale migliorata
  • Attività neuromuscolare potenziata
  • Preparazione mentale migliorata

Quindi dobbiamo riscaldarci più a lungo nei mesi più freddi?

In breve, e la semplice risposta è sì. L'intero obiettivo del riscaldamento è quello di "riscaldare" il corpo e preparare i suoi sistemi fisiologici per l'esercizio. Detto questo, se la tua temperatura corporea è più fredda del normale da climi più freddi, allora ti consigliamo di dedicare un po 'di tempo in più al tuo riscaldamento. Questo tempo varierà a seconda dell'impostazione, dell'attività e del periodo di tempo.

Se ora sei in dubbio su quanto tempo nello specifico, ci sono alcune domande e linee guida che puoi prendere in considerazione. Ma ricorda, alla fine della giornata, dipenderà dalle tue esigenze e attività.

1. Sei acclimatato?

L'acclimatazione implica la capacità del nostro corpo di adattarsi a determinati climi. Nel freddo in particolare, il nostro corpo si adatterà a come si isola e regola il suo calore. Ci vogliono circa 10 giorni perché il corpo si acclimatizzi al freddo, quindi se sei sotto i dieci giorni, allora dovrebbe essere ovvio che il tuo riscaldamento dovrebbe essere più lungo del normale.

2. Ti stai scaldando fuori?

Se sì, dedica più tempo al riscaldamento e progredisci un po 'più lentamente del normale. Non c'è una quantità di tempo perfetta, ma con temperature più fredde, arriva un lasso di tempo più lungo per riscaldare il corpo fino a temperature ideali o normali di esercizio. Anche l'acclimatazione può svolgere un ruolo in questo fattore.

3. Considera cosa indossi

Anche quello che indossi può avere un ruolo nel tuo tempo di riscaldamento. Gli strati sono utili per mantenere il calore del corpo e riscaldarsi più rapidamente, mentre vestirsi leggermente può richiedere un riscaldamento più lungo per riscaldarsi.

  • Abito a strati: Gli strati ti consentono di adattarti alle temperature e troppi strati possono portare a un'eccessiva perdita di calore a causa della sudorazione.
  • Evita il cotone: Cerca di utilizzare un materiale sintetico per eliminare il sudore, invece di trattenerlo.

4. Intensità dell'esercizio

Quanto duramente ti allenerai e per quanto tempo? Questi fattori possono avere un impatto su quanto tempo dovresti riscaldarti prima. Ad esempio, se hai intenzione di fare un intenso esercizio fisico, dovresti dedicare più tempo al riscaldamento per generare calore nei muscoli prima di lavorarli in un clima freddo.

Avvolgendo

Può sembrare un buon senso riscaldarsi più a lungo nei mesi e nel clima più freddi, ma è un argomento importante da ribadire. Un riscaldamento può portare al successo in un allenamento e, senza la considerazione di preparare adeguatamente il corpo, un atleta potrebbe prepararsi al fallimento.

Quando si tratta di fare esercizio al freddo, è sempre consigliabile dedicare più tempo a progredire gradualmente nell'attività, poiché il corpo richiederà un periodo di tempo più lungo per riscaldarsi adeguatamente.

Immagine in primo piano dalla pagina Instagram di @lisahaefnerphoto. 


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.