Rapporto 41 atleti banditi dai campionati europei di sollevamento pesi

1507
Christopher Anthony
Rapporto 41 atleti banditi dai campionati europei di sollevamento pesi

I campionati europei di sollevamento pesi 2019 sono iniziati questo fine settimana a Batumi, in Georgia, ma 41 atleti di 18 nazioni sono stati esclusi per non aver rispettato i regolamenti dell'Agenzia mondiale antidoping.

Nota che questo non significa che siano risultati positivi per le sostanze vietate. Piuttosto, gli atleti non hanno rispettato le regole che richiedono loro di registrare regolarmente la loro posizione sul sito Web della WADA attraverso un programma chiamato ADAMS, o Sistema di gestione e amministrazione antidoping. Si noti che l'IWF applica la regola ma ADAMS è gestito dalla WADA e la regola è in vigore in modo che la WADA conosca le posizioni degli atleti nel caso in cui decidano di condurre un test antidroga casuale - non fornire le informazioni può essere visto come un tentativo di evitare i test.

Secondo Inside the Games, gli atleti esclusi (che al momento sono senza nome) provenivano da tutta Europa - Scandinavia, Europa centrale, Balcani ed ex paesi sovietici - e molti sono arrivati ​​in Georgia per competere inconsapevoli di non essere idonei al sollevamento.

Non è la prima volta che questa regola rende gli atleti non idonei a competere. Lo scorso ottobre, oltre 70 atleti sono stati esclusi dai Campionati mondiali di sollevamento pesi, principalmente per lo stesso motivo, ma all'IWF è stata trovata poca simpatia. Il direttore generale Attila Adamfi ha detto all'epoca: "L'IWF è determinato a proteggere gli atleti puliti non solo introducendo regole rigide, ma anche applicandole rigorosamente. L'IWF monitora rigorosamente le informazioni sulla posizione degli atleti prima degli eventi IWF."

Immagine tramite European Weightlifting Federation su Facebook.

Ai campionati europei di sollevamento pesi, molti atleti hanno segnalato difficoltà nell'utilizzo del sistema, sostenendo che è obsoleto e incline a schiantarsi. Il sollevatore di pesi belga Tom Goegbuer, che ora siede nella Clean Sport Commission dell'IWF, ha detto,

Sono arrabbiato che questo sistema non sia migliore, che il software globale di ADAMS non sia facile da usare. Ho usato ADAMS per la prima volta nel 2006 e ora sembra lo stesso, con la differenza che ci vuole più tempo per accedere. Le cose cambiano così velocemente nel mondo dell'informatica, del software: ADAMS dovrebbe migliorare nel tempo, ma non è così.

Un portavoce della WADA ha respinto, dicendo a Inside the Games: "Siamo consapevoli che alcuni atleti hanno avuto difficoltà con gli elementi dell'app sui luoghi di permanenza (...) Se gli atleti incontrano difficoltà con qualsiasi parte del processo di archiviazione delle informazioni sui luoghi di permanenza, ci sono un certo numero di semplici alternative aperte a loro. In questi casi, la relativa Federazione Internazionale o l'Agenzia Nazionale Antidoping ne informerebbe la WADA."

Il numero di atleti che gareggiano a Batumi è sceso da 401 a 360.

Immagine in primo piano tramite la Federazione europea di sollevamento pesi su Facebook.


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.