I vogatori olimpici rivelano gli errori che vedono fare dai CrossFitters

3011
Joseph Hudson

La prima cosa di cui i vogatori esperti ridono quando vedono persone che remano nelle palestre Globo, CrossFit o funzionali è l'uso del termine "il vogatore."

Nel mondo del canottaggio, viene sempre definito ergometro o erg.

Semantica a parte, gli ex canottieri della nazionale canadese Krista Guloien-Temple e Nathalie Marbles ci hanno rivelato i più grandi errori tecnici che gli atleti CrossFit e gli appassionati di fitness commettono sull'erg.

1. Tenendo i talloni bassi

Nella più ampia comunità CrossFit, sembra esserci un malinteso comune secondo cui i talloni dovrebbero rimanere sulla pedana per tutta la corsa.

"Recentemente ho avuto qualcuno della comunità CrossFit che mi ha contattato ... Apparentemente il suo allenatore lo stava incoraggiando a tenere i talloni bassi sulla presa", ha detto Krista Guloien-Temple, due volte olimpionica, che ha vinto una medaglia d'argento al 2012 Giochi olimpici nell'ottava gara femminile.

Krista Guloien-Temple

Questo è falso, ha spiegato. I talloni dovrebbero sollevarsi alla presa e quindi l'idea è di spingerli verso il basso durante la corsa.

“La chiave è piantare i talloni per la fase di guida. Questa sarà una svolta veloce alla presa e qualcosa che deve essere praticato per una potenza ottimale durante la guida ", ha detto Guloien-Temple.

Detto questo, se trovi che i talloni si alzano troppo da non poter remare correttamente, "puoi provare ad abbassare i piedi e, se ciò non funziona, puoi sederti su un cuscino per darti un po 'più di altezza e quindi rapporto sedile-piede ", ha aggiunto.

2. A gomito il Drag

Un altro malinteso comune nella comunità CrossFit è che aumentare la resistenza a 10 in qualche modo ti farà remare più velocemente, Guloien. Questo è un mito, ha detto Guloien-Temple.

"Remare a una velocità folle potrebbe causare lesioni ed è piuttosto inutile", ha detto. "L'elevata resistenza potrebbe essere utilizzata al meglio per allenare la potenza esplosiva per brevi distanze, (come) un minuto (di canottaggio)."

Una cosa da notare è che mettere la resistenza su un cinque su una macchina potrebbe essere equivalente a un sei su un'altra macchina. Dipende da vari fattori, inclusa la presenza o meno di polvere nella macchina. Pertanto, per impostare il trascinamento su un numero specifico, è necessario utilizzare la funzione del fattore di trascinamento sul monitor della macchina e eseguire alcuni colpi finché non emette un numero.

Quando i vogatori di alto livello eseguono un test di 2.000 metri, ad esempio, la resistenza delle donne è impostata su 110 e 130 per gli uomini. Questo potrebbe significare un cinque su una macchina e un sei su un'altra.

Immagine: @trueessencephotos

"Il test del coefficiente di resistenza per vogatori ad alte prestazioni è impostato sulla base del peso medio e impostato per imitare al meglio l'acqua", ha spiegato Guloien-Temple.

Per gli scopi della maggior parte dei vogatori alle prime armi o degli atleti CrossFit che remano in un allenamento multimodale, la cosa più sicura da fare è impostare la resistenza tra un quattro e un sei. Se ritieni di non essere in grado di generare molta potenza, aumenta leggermente la resistenza e se ti sembra troppo pesante mentre tiri, riduci la resistenza.

3. Troppe braccia

Marbles, che ha gareggiato a due Campionati del Mondo, nel 2006 e nel 2008, e ai Giochi Panamericani nel 2007, ha detto che i vogatori non esperti tendono a usare troppe braccia.

La prima parte della corsa dovrebbe essere tutta gambe, mentre le braccia sono dritte e sospese dal manico. Alcuni atleti CrossFit tendono a piegare le braccia troppo presto, quando in realtà le braccia terminano semplicemente la corsa. In effetti, non dovresti iniziare a tirare con le braccia fino a quando le gambe non sono sostanzialmente dritte e la schiena ha iniziato ad aprirsi per finire il colpo.

4. Scarsa stimolazione

Un altro errore che danneggia le prestazioni è, ovviamente, uscire troppo forte o "volare e morire" come lo chiamano i rematori. Questo è fin troppo comune per i vogatori inesperti, che effettivamente fanno l'equivalente di sprint i primi 100 metri di una corsa di 1 miglio sull'erg.

Nel canottaggio tutto si riduce alla coerenza, ha spiegato Marbles. Ciò significa che ogni colpo in una fila di 500 metri, o una fila di 1 km, o una fila di 5 km, dovrebbe essere più o meno lo stesso. Anche se ci vuole tempo per imparare come incordare i colpi con una potenza costante insieme, vale la pena dedicare del tempo a capire un ritmo che puoi mantenere costantemente su varie distanze.

5. Oltre la presa

Guloien ha anche notato che i vogatori alle prime armi spesso prendono una stretta mortale sul manico. Consiglia di rilassare mani e polsi con una presa leggermente più allentata.

"I polsi dovrebbero essere piatti e il manico dovrebbe stare tra le dita, quasi come se stessi facendo un gancio con la mano", ha detto.

Immagine in primo piano: @trueessencephotos


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.