National Strength & Conditioning Association fa causa a CrossFit per diffamazione

797
Christopher Anthony
National Strength & Conditioning Association fa causa a CrossFit per diffamazione

In un articolo pubblicato sul sottodominio CrossFit "The Russells", Russell Berger ha annunciato che la National Strength and Conditioning Association aveva intentato una causa contro se stesso, Russ Greene, Greg Glassman e CrossFit Inc. nella Corte Superiore della Contea di San Diego. La causa - che è stata presentata il 2 maggio - reclama i seguenti reclami:

  1. Libel commerciale
  2. Diffamazione
  3. Pratiche commerciali sleali

Prima di addentrarci nella tana del coniglio, puoi trovare il post completo di Berger qui. In esso, descrive un contesto sulle affermazioni, incluso un po 'di storia su CrossFit e la movimentata storia legale dell'NSCA, oltre a nove citazioni - da se stesso, Greene e Glassman - le affermazioni dell'NCSA forniscono prove di diffamazione e diffamazione dannose per le pratiche commerciali dell'organizzazione.

Il post di Berger include anche le sue risposte a ciascuna delle nove citazioni. Ha anche twittato il caso, definendolo un altro in una serie di "errori fatali dell'NSCA":

Oggi @NSCA ha fatto causa a me, @CrossFitCEO e @GreenPlusAnE. Aggiungilo all'elenco degli errori fatali dell'NSCA. @CrossFit https: // t.co / KNGhUkFhWn

- Russell Berger (@BergerRussell) 6 maggio 2016

I dettagli del caso possono essere trovati sull'indice del tribunale di San Diego come numero di caso 37-2016-00014339-CU-DF-CTL. Ulteriori informazioni, inclusi i dettagli sulla rappresentanza, i ruoli e le convocazioni, possono essere trovate sul registro delle azioni della Corte (ROA) sotto il numero di caso di cui sopra.

Un po 'di background:

Nel 2014, CrossFit ha citato in giudizio l'NSCA per uno studio sulla rivista dell'associazione di condizionamento per quanto riguarda i tassi di abbandono per i protocolli di allenamento CrossFit. Lo studio originale ha suggerito che 9 partecipanti su 54 non hanno completato il protocollo a causa di lesioni e / o uso eccessivo, cosa che CrossFit ha contestato.

Il numero di ottobre 2015 del Journal of Strength and Conditioning Research ha pubblicato una correzione (o erratum) all'articolo originale. L'erratum è di seguito:

In riferimento a Smith, MM, Sommer, AJ, Starkoff, BE e Devor, ST. L'allenamento di potenza ad alta intensità basato su CrossFit migliora la forma aerobica e la composizione corporea massime. Ris. Cond. Forza J 27 (11): 3159 - 3172, 2013, gli autori hanno dichiarato che i motivi per cui i partecipanti non hanno completato i test di follow-up, come riportato nell'articolo, sono stati forniti agli autori dal proprietario del club. Il proprietario del club ha negato di aver fornito queste informazioni.

Dopo la pubblicazione dell'articolo, 10 degli 11 partecipanti che non hanno completato lo studio hanno fornito le loro ragioni per non aver terminato, con solo 2 citazioni di lesioni o condizioni di salute che hanno impedito loro di completare i test di follow-up.

Alla luce di queste informazioni, il tasso di infortunio non dovrebbe essere considerato un fattore in questo studio. Questa modifica non influisce sulla conclusione generale dell'articolo.

Seguiremo da vicino questo caso, che potrebbe potenzialmente avere ampie implicazioni per i settori del fitness e dell'allenamento così come li conosciamo.


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.