La tecnologia fa male o aiuta la tua formazione? 4 regole per aiutarti a decidere

4041
Thomas Jones
La tecnologia fa male o aiuta la tua formazione? 4 regole per aiutarti a decidere

Se sei come me, hai una bella routine da seguire prima di iniziare l'allenamento. Mi piace andare in palestra, passare qualche minuto a chiacchierare per liberarmi del nervosismo pre-allenamento e assicurarmi di mettere in coda le mie canzoni preferite su Spotify per quando i set pesanti iniziano a girare.

Quella routine aiuta a mantenermi con i piedi per terra e concentrato durante la sessione di allenamento vera e propria - ma se non monitorati, cose come chattare tra i set e soprattutto scherzare su un telefono possono davvero far deragliare i tuoi progressi a lungo termine. È quest'ultimo su cui voglio concentrarmi in questo articolo.

Recentemente, il mio compagno di squadra di Elitefts Eric Maroscher ha scritto un articolo su quanti atleti sprecano i loro allenamenti in una terra digitale la-la. Scrisse:

"Nella mia mente, penso solo a me stesso:" Hai passato metà del tuo allenamento al telefono, e quando finalmente hai messo giù quell'oggetto, hai fatto un altro set con la stessa tecnica errata del set prima e il set prima di quello, così come i set dei sei mesi precedenti."

In tutta onestà, se un atleta non riesce a riporre il telefono nella borsa della palestra per una o due ore in palestra e lascia che la sua mente sia completamente immersa e completamente dedicata al tempo sotto il bar, il tempo tra le serie (che è fondamentale) e il tempo mentre si preparano a sollevare di nuovo, quindi nessun programma, nessuna dieta, nessun allenatore, nessun modello, nessuna palestra, nessun partner di sollevamento li porterà dove aspirano ad essere."

Nota del redattore: questo articolo è un editoriale. Le opinioni espresse nel presente documento e nel video sono dell'autore e non riflettono necessariamente le opinioni di BarBend. Reclami, affermazioni, opinioni e citazioni sono state fornite esclusivamente dall'autore.

La verità è che non posso davvero essere in disaccordo con Eric - almeno, non esattamente, credo fermamente che scorrere senza pensare il tuo feed di Instagram tra i set sia proprio questo: insensato. Se vuoi ottenere il massimo dal tuo allenamento, devi concentrarti per l'intera sessione. I periodi di riposo possono essere utilizzati in modo più efficace visualizzando la serie successiva, praticando la respirazione profonda (per controllare la frequenza cardiaca e la velocità di recupero tra le serie) o individuando il tuo compagno di allenamento. Diamine, anche fissare lo spazio è meglio che giocare sul telefono, almeno non ti stai distrando!

Detto questo, ignorerei il fatto che la tecnologia può anche migliorare i tuoi progressi. Dai un'occhiata ad alcune delle nuove informazioni sulla formazione che abbiamo a disposizione grazie alla tecnologia:

  • Il video al rallentatore può essere catturato sul telefono e riprodotto per analizzare la tecnica
  • I rilevatori di velocità possono misurare la velocità della barra e aiutare a valutare quantitativamente la tua forza quotidiana
  • I cardiofrequenzimetri ti consentono di regolare l'intensità del tuo cardio o di determinare per quanto tempo riposare tra le serie
Foto di Studio 22 Olas / Shutterstock

Chiaramente, queste sono tutte metriche molto preziose per aiutare la tua programmazione. Ma quanto sono preziosi? Arnold certamente non aveva una telecamera slow motion o un velocity tracker. Probabilmente non lo sapeva nemmeno Ronnie Coleman; né Ed Coan o Bill Kazmaier. Quindi chiaramente non sono nemmeno strumenti necessari. La domanda, quindi, non è se l'uso di un telefono cellulare durante l'allenamento rovinerà un allenamento. La vera domanda che dovremmo porci: come si può usare la tecnologia per aiutare le prestazioni, invece di impantanarsi nel mondo digitale?

Quattro regole per usare la tecnologia in modo efficace

Regola n. 1: imposta i tuoi strumenti in anticipo

Quante volte hai faticato a trovare la giusta angolazione della fotocamera per Instagram, solo per finire per bilanciare il tuo telefono sull'angolo di un piatto incastrato tra un collare?

O che ne dici di tutto il tempo che hai speso a scorrere Spotify per trovare la playlist di allenamento perfetta? (Suggerimento per professionisti: fai clic su Fearless Motivation!) Tutto quel pignolo è solo più una distrazione - e in molti casi, probabilmente sta accadendo appena prima del tuo top set, quando più hai bisogno di concentrarti sul lavoro a venire.

Quindi, invece, imposta la tua tecnologia in anticipo. Se è una fotocamera, prendi un treppiede e trova una posizione prima di iniziare a sollevare. Se usi un velocity tracker, stesso affare. Un cardiofrequenzimetro, cuffie e simili dovrebbero essere abbastanza semplici, ma ancora: prenditi cura di questi prima del riscaldamento, non nel mezzo di un allenamento.

Regola n. 2: salva l'analisi per dopo l'allenamento

Se hai appena filmato una serie di squat pesanti, sarai tentato di rivedere immediatamente quel filmato. Hai raggiunto la profondità? Il tuo percorso al bar era dritto? Come hanno fatto i tuoi glutei a guardare nel buco? Credimi, ci sono stato! Ma analizzare un video (o qualsiasi altra cosa, davvero) durante una sessione di allenamento può essere dannoso, e non solo perché ti distrae dal tuo prossimo set.

Ad esempio, diciamo che stavi accovacciato un po 'troppo in alto. In tal caso, potresti essere tentato di abbassare il peso piuttosto che attenersi al tuo programma. È anche peggio se seppellisci un set e sembra facile, quindi decidi di aumentare i pesi. Anche se fai le ripetizioni, potresti finire per esagerare e far deragliare i tuoi progressi a lungo termine.

Regola n. 3: non pensarci troppo

In quella nota: diffidare del sovraccarico di informazioni. La formazione è pratica; non tutte le ripetizioni devono essere perfette per la competizione. Se l'80% dei tuoi ascensori passasse in un incontro, probabilmente sei bravo. Naturalmente, questo dipende da dove ti trovi nel tuo ciclo di allenamento. Faresti meglio a colpire in profondità e a inchiodare le tue pause a una settimana da una competizione.

Stessa cosa se ti alleni per una competizione fisica. Non sarai in grado di trovare l'angolazione esatta in cui siederanno i giudici, quindi non stressarti per ottenere ogni posa perfetta al 100%. Invece, confrontati con te stesso e solo dopo che la sessione di posa è finita!

Regola n. 4: sii schizzinoso

Ricorda soprattutto la mia regola d'oro: trova ciò che funziona per te.

In questo contesto, è semplice. Significa che non dovresti usare strumenti o piattaforme che non migliorano direttamente le tue prestazioni. Ad esempio, se guardare sollevatori più forti o atleti fisici più potenti su Instagram ti dà la carica per inchiodare il tuo set migliore o attenersi alla tua dieta, è fantastico! Usa quei video come ispirazione. Se ti scoraggia, anche questo è fantastico: mostra che sei già motivato a continuare a spingere al massimo.  Ma in quest'ultimo caso, è meglio eliminare il tuo account per concentrarti meglio su ciò che conta: migliorare te stesso.

Quali sono le tue strategie per utilizzare efficacemente la tecnologia durante l'allenamento?  Condividili nei commenti qui sotto!

Immagine caratteristica di Studio 22 Olas / Shutterstock


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.