Come Andrea Nisler è finito accidentalmente tra i primi 20 nel CrossFit Open 2020

1873
Oliver Chandler
Come Andrea Nisler è finito accidentalmente tra i primi 20 nel CrossFit Open 2020

Andrea Nisler non ha mai preso sul serio l'Open.

"L'Open non è mai stato così importante per me", ha detto il 30enne, che si è appena piazzato 15 ° al mondo nel CrossFit Games Open 2020.

Questo è sempre stato il caso per lei.

Durante gli Open 2018, Nisler ha registrato un punteggio di una ripetizione per ogni allenamento, perché stava riabilitando un infortunio al ginocchio ma aveva ancora bisogno di inserire un punteggio per poter competere ai CrossFit Games con una squadra. L'anno scorso, quando le regole sono cambiate, non doveva più competere negli Open per competere in una squadra, quindi ha scelto di rinunciare del tutto all'Open. È arrivata al 4 ° posto ai CrossFit Games 2019 con il suo team OCBlack.

Entrando nell'Open di questa stagione, Nisler non era sicura se avrebbe partecipato all'Open. Ma poi il Dubai CrossFit Championship Sanctional ha annunciato che stavano usando l'Open come qualificazione per le squadre. Così Nisler e i suoi tre compagni di squadra - Taylor Williamson (29 ° al mondo negli Open), Roy Gamboa (24 ° al mondo negli Open) e Travis Williams (73 ° al mondo negli Open) - hanno tutti abbracciato l'Open.

Le aspettative di Nisler non erano grandiose, ammise.

“L'obiettivo era solo quello di qualificare la squadra a Dubai, e onestamente non mi sono mai considerato un atleta Open in alcun modo. Il tipo di durata dell'allenamento Open e il sollevamento di pesi leggeri non sono davvero il mio punto forte. Mi occupo di più degli intervalli e del file Io vado, tu vai formato che vedi con gli allenamenti di squadra, quindi non avevo un obiettivo personale ", ha detto.

Nonostante le sue basse aspettative, cinque allenamenti Open dopo e Nisler si è ritrovata tra i primi 20 al mondo, qualificandosi ufficiosamente ai CrossFit Games di questa estate. Non solo, ma due dei suoi compagni di squadra - Williamson e Gamboa - si sono anche qualificati ufficiosamente ai CrossFit Games 2020.

"Abbiamo fatto un patto che saremmo andati in squadra a prescindere", ha ribadito Nisler.

Quindi, Nisler, con sede in Minnesota, Williamson, con sede in Iowa, ei loro due compagni di squadra maschi, che vivono su lati opposti del Texas l'uno dall'altro, cercheranno di qualificare il loro team Misfit P10 Performance ai CrossFit Games tramite il Dubai CrossFit Championship. Se non succede per loro lì, proveranno di nuovo al Wodapalooza CrossFit Festival, e poi di nuovo al The West Coast CrossFit Classic, e possibilmente ai The Granite Games.

Considerando la logistica dei compagni di squadra distribuiti in tutto il paese, non è semplicemente possibile per loro allenarsi insieme su base giornaliera, come fanno molti top team. Si sono riuniti per un campo di addestramento, ma la prossima volta che tutti e quattro saranno insieme sarà a Dubai a dicembre.

Anche se non si allenano insieme regolarmente, stanno ancora legando, ha assicurato Nissler.

“Facciamo tutti lo stesso allenamento e confrontiamo tempi e punteggi tutto il tempo. Siamo ancora in contatto quotidianamente per aggiornarci a vicenda. E abbiamo in programma altri campi di addestramento. Non è la situazione più ideale, ma è il meglio che possiamo fare considerando a che punto siamo ", ha detto.

Considerando la vita frenetica di Nisler come proprietaria di una palestra - ha acquistato Timberwolf Fitness all'inizio di quest'anno - è incredibile che sia in grado di impegnarsi in una squadra.

"Ad essere onesti, pensavo che ci sarebbe stato più tempo per allenarsi, ma c'è meno tempo", ha detto di diventare proprietaria di una palestra. “C'è sempre qualcosa di più importante con un membro che mi distrae. Oppure noterò che il bagno è sporco, quindi lo pulisco prima di allenarmi."

Ciò significa che la maggior parte delle volte, Nisler si allena al mattino, si allena il pomeriggio e si allena di nuovo la sera, contribuendo a giornate incredibilmente lunghe. Lungo, ma divertente, perché ama quello che sta facendo, ha spiegato.

E ama così tanto far parte di una squadra, non ha intenzione di abbandonare i suoi compagni di squadra per il bene di eventuali obiettivi individuali.

Considerando che la maggior parte degli atleti CrossFit di alto livello ucciderebbe per l'opportunità di competere ai Giochi individualmente, ho dovuto chiedere perché non condivide questo sentimento.

“Ho sempre e solo fatto squadra, ad essere onesti. Beh, l'anno scorso ho partecipato ai Granite Games come individuo ed ero così triste e solo per tutto il tempo ", ha detto Nisler, ridendo.

Ha aggiunto: "Penso solo che mi sforzo di più quando mi alleno con la mia squadra, e adoro l'aspetto mentale quando devi mettere a punto strategie e prendere in considerazione i punti di forza e di debolezza degli altri. È solo molto più divertente."


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.