Antropologia 101 Un antropologo culturale entra in una palestra

4975
Michael Shaw

Nota dell'editore: Katie Hejtmanek, Ph.D. è un antropologo culturale che conduce ricerche sulla cultura degli sport di forza negli Stati Uniti. Questa è la prima di una serie di approfondimenti che introduce i lettori alla sua ricerca e ai risultati preliminari. Tutte le osservazioni, i dati e le foto provengono dalla sua stessa ricerca.

Se sei un fan degli sport di forza e vuoi guardare alla loro crescita da una prospettiva culturale, antropologica e / o analitica, ti consigliamo vivamente questa serie. Gli articoli approfondiscono il dr. Il lavoro di Hejtmanek e vale il tuo tempo.

Hai sentito questa? Una nuova commedia su una vecchia barzelletta. Questo è ciò che facciamo noi antropologi culturali: rendiamo familiare il familiare strano e lo strano familiare. Cerchiamo un significato nel mondano, poniamo domande sulla vita di tutti i giorni e cerchiamo di capire perché le persone fanno quello che fanno. Analizziamo il comportamento umano, non per comprendere le motivazioni individuali, ma ampi modelli culturali.

A differenza degli psicologi, non terminiamo la nostra analisi sul perché gli individui fanno quello che fanno, le ragioni "qui dentro" del comportamento individuale. No, continuiamo a scavare. Indaghiamo su ciò che "là fuori" nel mondo supporta ciò che le persone (più di una) stanno facendo, cosa sfida questi comportamenti e perché le persone lo stanno facendo ora, invece di, diciamo, prima. Siamo interessati ai fenomeni culturali, ai significati, alle idee, alle convinzioni e ai comportamenti condivisi condivisi da un gruppo di persone e insegnati e appresi dai membri di un gruppo. 

(Sebbene la "cultura" sia ancora oggetto di accesi dibattiti nel campo dell'antropologia, questo è un composto di molte delle definizioni.)

A volte queste convinzioni, ideali e significati vengono insegnati esplicitamente: dichiarazioni di intenti, dichiarazioni ufficiali della "cultura di un'azienda"."Tuttavia, se hai preso Anthropology 101, sapresti che la maggior parte delle cose della cultura viene insegnata in modo implicito; è tacito. Le orecchie di un antropologo culturale si rizzano quando sente qualcuno dire che qualcosa è "buon senso" o "naturale"."Paga lo sporco. Il "buon senso" o "naturale" sono convinzioni e comportamenti culturalmente specifici mascherati da universali umani. Se decidi di continuare a leggere (qui o uno qualsiasi dei miei articoli), vedrai cosa intendo.

Sono interessato alla cultura esplicita degli sport di forza: come gli atleti parlano del loro sport e delle loro motivazioni, come le organizzazioni si definiscono, cosa stanno effettivamente facendo le persone (sollevamento pesi, powerlifting, CrossFit, ecc.), chi si unisce, da dove vengono e tutti gli altri modi in cui gli sport di forza e gli atleti fanno sentire la propria voce.

Ad esempio, Union Square CrossFit e Reebok CrossFit 5th Ave hanno ciascuno una pagina specifica dedicata alla propria cultura. Succede sempre qualcosa di nuovo e un nuovo amico è dall'altra parte della piattaforma (affermano). Mi chiedo se questo sia effettivamente vero .. . Ed è compito dell'antropologo scoprirlo!

Mi interessa anche l'implicito, il tacito. Contrasto tra gli individui e le loro motivazioni espresse per unirsi, ad esempio, a una scatola CrossFit e alle forze sociali più grandi in America che supportano questo sforzo. Ad esempio, è un fenomeno nuovo che le donne cerchino attività di fitness che promuovano attivamente i corpi muscolari. Ci è stato insegnato che il corpo femminile ideale è magro. Non è "naturale" o universale idealizzare un corpo femminile magro, piuttosto è stato un ideale culturale americano.

Ma come ho letto recentemente su una delle magliette della mia studentessa: Forte è il nuovo magro (anche il titolo del libro scritto da Jennifer Cohen e Stacey Colino, Harmony Books, 2014). E questo non è solo un detto conciso. Le donne si uniscono a gruppi di powerlifting, box CrossFit e club di sollevamento pesi a frotte. È compito dell'antropologo scoprire perché!

Quello che è successo? Come è diventato forte il nuovo magro? Quali sono le maggiori forze in gioco per incoraggiare questo cambiamento culturale? Come ne parlano le donne, oltre a indossare una maglietta? Perché abbiamo magliette che affermano questo? Come antropologo culturale, è mio compito scoprirlo.

Come lo scopro? Bene, conduco ricerche. La chiamiamo etnografia. Gli antropologi vivono con un gruppo di persone e apprendono le norme culturali, le credenze e i significati del gruppo. Ascoltiamo cosa dicono le persone sulla loro cultura (la prospettiva emica). Notiamo anche ciò di cui le persone non parlano, ciò che si presume e le differenze tra ciò che le persone dicono di fare o credono e ciò che effettivamente fanno o dicono (ad esempio, è sempre qualcosa di nuovo che accade!?). Quindi analizziamo ciò che sta accadendo, trovando modelli nel linguaggio e nel comportamento e interpretiamo di cosa tratta la cultura.

Considero gli sport di forza in America come la loro “tribù”."Mi unisco a loro; Esco in palestre, palchi e club sportivi. Parlo alle persone, faccio loro domande e ascolto come parlano, di cosa parlano e guardo cosa fanno. Osservo gli atleti, gli allenatori, gli allenatori, gli spettatori, i membri della famiglia e gli appassionati. Non lo faccio per un evento del fine settimana o per scovare una storia in senso giornalistico. Piuttosto, mi interessa il quotidiano, il banale degli sport di forza.

E mi interessa non solo quello che le persone dicono di fare, ma quello che fanno effettivamente. Mi interessa rendere banale la stranezza degli sport di forza e rendere strano il banale degli sport di forza. Il punto è prendersi il tempo per analizzare sistematicamente questo fenomeno culturale unico - l'ondata di sport di forza negli Stati Uniti - e condividere i risultati con voi. È quello che succede quando un antropologo culturale entra in una palestra.

Nota dell'editore: questo articolo è un editoriale. Le opinioni qui espresse sono gli autori e non riflettono necessariamente le opinioni di BarBend. Reclami, affermazioni, opinioni e citazioni sono state fornite esclusivamente dall'autore.


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.