4 consigli per quando ami il sollevamento pesi ma vivi con la depressione

4478
Oliver Chandler
4 consigli per quando ami il sollevamento pesi ma vivi con la depressione

(Nota del redattore: il contenuto di BarBend ha lo scopo di essere di natura informativa, ma non dovrebbe sostituire il consiglio e / o la supervisione di un professionista medico. Le opinioni e gli articoli su questo sito non sono destinati ad essere utilizzati come diagnosi, prevenzione e / o trattamento di problemi di salute. Se hai a che fare con o mostri segni di depressione, chiedi immediatamente il parere di un medico.)

Chiariamo una cosa: questo non è l'articolo che ti dirà di 'andare a correre' o 'provare lo yoga' o 'sollevare pesi' così puoi 'sentirti meglio.'Queste cose ti aiuteranno a sentirti meglio? Può essere! E anche, forse no.

So che qualche minuto fa mia moglie ha cercato di esortarmi ad andare in palestra, perché mentre digito il mio cuore è troppo pesante per il mio corpo e riesco a malapena a muovermi; ma lei sa (come me) che di solito, quando riesco a sforzarmi di andare in palestra, torno a casa sentendomi molto, molto meglio di prima di partire.

Ma so anche che ho avuto un attacco di panico a tutto campo la scorsa settimana cercando di fare una meditazione guidata, e so che mi sono autolesionista in palestra qualche mese fa durante un allenamento. Quindi ... allenarti potrebbe farti sentire meglio! Sìì! E anche loro ... potrebbero non farlo.

Perché diventiamo reali: la depressione è complicata ed è una forma di malattia che è fisicamente vero, proprio come avere un braccio rotto. Possiamo allenarci con un braccio rotto? Sicuro! Ma faremmo meglio ad assicurarci di avere l'autorizzazione dei nostri medici e che il nostro cast sia correttamente prima. E non ci aspettiamo di sollevare pesi guarire il braccio rotto: il nostro corpo potrebbe sentirsi meglio; le nostre menti, più chiare. Ma quel braccio sarà ancora rotto.

Non che quelli di noi che convivono con la depressione siano a pezzi: non lo siamo. Ma mentre ci sono componenti fisiche dell'allenamento che possono, fisicamente, aiutare ad alleviare i sintomi della depressione (grazie agli dei del sollevamento per questo!), questo non è quell'articolo. (Ma se vuoi, puoi leggere tutto sul perché l'allenamento della forza aiuta con la depressione.)

Questo è l'articolo per quelli di noi che amano il sollevamento - quando possiamo riuscire ad alzarci dal letto. Quindi, come facciamo in nome delle spalle di Carol Danver e dei bicipiti di Thor staccarci dal pavimento della depressione e portarci, fisicamente, sul pavimento della palestra?

Rawpixel.com / Shutterstock

1. Di 'a qualcuno che stai andando

Molti di noi che convivono con la depressione hanno familiarità con il buon amico della depressione: il senso di colpa. Normalmente, ti incoraggio a bandire la colpa nella bocca dell'inferno, perché meriti di essere più gentile con te stesso di quanto la colpa ti tratti.

Ma ecco il nostro momento per manipolare la nostra colpa, per usarla a nostro vantaggio. Quando ho a malapena l'energia per muovermi, figuriamoci vestirmi, prendere la mia bottiglia d'acqua, prendermi delle proteine, fare le valigie e ... cosa? Non sono ancora nemmeno fuori dalla porta?! Esattamente.

Uscire dalla porta della palestra è Un sacco! Quando non ho l'energia per farlo, ma la piccola voce dentro di me vuole andare perché quella vocina dentro di me sa che probabilmente mi sentirò meglio se lo facessi ... telefono a un amico. O, testo, davvero, perché chi stiamo prendendo in giro? Nessuno chiama più, soprattutto non quando ci sentiamo Questo.

Quindi mando un messaggio a un amico. (Immagina se Chi vuol essere milionario aveva ricevuto messaggi di testo.) Dico loro che vado in palestra. E, se è uno dei miei compagni che solleva nerd, dico loro cosa ho intenzione di fare. 5x5, ribaltamenti di pneumatici, tirate a slitta, qualunque cosa.

Questi testi attivano il mio complesso di colpa, ed è qui che diventa effettivamente la colpa utile a me: per placare i sensi di colpa, sarò più propenso a uscire in palestra e tornare un po 'più stabile, un po' più solido.

[Per saperne di più: 4 modi per ottenere di più dall'allenamento da solo.]

Drazen Zigic / Shutterstock

2. Loda te stesso ogni passo lungo la strada (e preparati a tappe)

Amo la mia palestra. Adoro le piastre di ferro non corrispondenti e l'odore del metallo, e adoro i fratelli che annuiscono tra me e gli altri uomini, i sorrisi tra me e le altre donne.

Amo la mia palestra. Ma ieri, mi ci sono volute letteralmente tre ore per prepararmi a partire.

Per prima cosa, ho deciso di farlo. E ho deciso di essere gentile con me stesso lungo la strada. Mi sono dato un pugno interno per prendere la decisione.

Mi sono sdraiato a faccia in giù sul pavimento in una pozza di depressione sciolta.

Alla fine, mi sono messo i calzini da palestra. Ne seguì un'altra spinta alla depressione. Quindi, ho apportato alcune modifiche. Altre pozzanghere. Poi, i miei pantaloncini accovacciati. Poi, costringendomi a mangiare qualcosina. Quindi, serbatoio della palestra. Ancora e ancora e ancora.

Ogni piccolo, apparentemente insignificante passo del percorso - tutto al servizio, alla fine, di andare in palestra - ho cercato di lodarmi per. Anche se l'elogio era ironico e sarcastico, perché sono troppo incline a stare con me stesso. Prepararsi per fasi, anche fasi che un'altra persona potrebbe non riconoscere nemmeno come una fase effettiva della preparazione in palestra, è così, così utile quando sono particolarmente depresso perché mi scompone. Ogni volta che mi costringo a intraprendere un'azione, è di dimensioni ridotte. Posso fare un po 'alla volta. Posso arrivarci.

Posso arrivarci.

Film di Motortion / Shutterstock

3. Fare un piano

Il che mi porta ad arrivarci davvero. Sia che tu viva da qualche parte in cui stai guidando, in metropolitana, in bicicletta o andando in palestra a piedi, lungo la strada, trovo necessario fare un piano per me stesso.

Se sei nel bel mezzo di un programma, ottimo! Hai già un piano. Ma il piano potrebbe sembrare troppo opprimente per oggi. Quindi sentiti libero di modificarlo. Il "punto" del programma di oggi è far lavorare principalmente le gambe, con un po 'di cardio all'inizio, ma non puoi gestire tutto? Suddividi il piano in parti più piccole e gestibili, ascoltando il tuo corpo per quello che sai che può e vuole essere in grado di gestire.

Nessun piano per oggi? Prendine uno! Trovo che, forse ironicamente, nei giorni in cui sono particolarmente depresso, i grandi movimenti composti aiutano, così come il lavoro ad alta intensità e a tempo. Perché? A prima vista, i miei bassi livelli di energia sembrano più adatti al lavoro accessorio ("giorno delle braccia", ecc.). Ma ho scoperto che impegnarmi in movimenti grandi e complessi che costringono il mio corpo a farlo fare e non dare spazio al mio cervello pensare sono molto utili per i giorni di forte depressione: la modalità di sopravvivenza entra in gioco sotto una barra pesante e / o contro un orologio, e non ho altra scelta che mossa, non pensare. Se non riesco a pensare, è più difficile per il mio cervello depressivo andare a spirale.

Forse il tuo corpo ha bisogno di un lavoro più leggero e di minore intensità nei tuoi giorni di depressione. Va bene! Si tratta di te e del tuo corpo; quindi fai ciò che funziona meglio per te! So solo che quando cerco di fare un lavoro accessorio per l'ipertrofia quando sono particolarmente depresso, c'è troppo spazio per la mia mente per affondare più a fondo nell'agonia che sta vivendo con la depressione. I movimenti composti pesanti e il lavoro HIIT mi aiutano a spegnere il cervello e questo aiuterà il mio corpo a fare ciò che deve fare per aiutare a risolvere la mia mente.

Oleksandr Zamuruiev / Shutterstock

4. Parti il ​​prima possibile

I piani migliori, eh?

Se tutto questo ha funzionato e sei andato in palestra, congratulazioni! Ti sei vestito e sei uscito di casa, e in giorni come questo, è un enorme realizzazione. Sul serio. Dai una pacca sulla schiena a te stesso e alle tue enormi trappole.

Ma cosa succede quando sei in palestra e o non funziona, oppure lo era, ma poi si è semplicemente ... fermato? Può succedere anche questo.

A volte è una telefonata o un messaggio che non voglio ricevere; a volte è un pensiero invadente che non posso bandire, non importa quanto forte alzo le cuffie o quanto sia stato impeccabile il mio ultimo sollevamento. Qualunque cosa sia, a volte mi ritrovo a crollare su una panchina, cercando di fare come Han Solo e volare in modo casual, come se fossi cool e riprendo fiato dopo un set epico piuttosto che cercare di non crollare in un attacco di panico seguito dal sempre -dolore pozzanghera di depressione a cui abbiamo assistito in precedenza.

Va bene interrompere la missione. È bello farcela (e spesso lo faccio!), ma è anche bello dire a te stesso: "Sé, hai fatto del bene oggi. Hai affrontato i tuoi demoni e non hai lasciato che ti impedissero di andare in palestra come volevi. Hai abbracciato i bilancieri e hai cercato di usarli per mettere fuori combattimento il mostro della depressione. Ma va bene essere esausti. Va bene chiamarlo per la giornata e tornare a casa senza finire il tuo piano. Hai fatto bene oggi e ce la farai fino a domani. Ben fatto, Self."

Va bene buttarlo nella borsa della palestra e tornare a casa presto. Sei ancora un tosto. lo prometto.

E c'è sempre domani.

Nota del redattore: questo articolo è un editoriale. Le opinioni espresse nel presente documento e nel video sono dell'autore e non riflettono necessariamente le opinioni di BarBend. Reclami, affermazioni, opinioni e citazioni sono state fornite esclusivamente dall'autore.

Se soffri di depressione o temi di esserlo, consulta un professionista della salute mentale. Trovane uno vicino a te qui.

Immagine in primo piano tramite Oleksandr Zamuruiev / Shutterstock


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.