4 motivi per non partecipare a una sfida di fitness a breve termine

1922
Milo Logan

Cinquanta nuovi clienti è musica per le orecchie del proprietario di una piccola palestra.

Ed è il motivo per cui così tante palestre pubblicizzano sfide a breve termine ed economiche, come le famose sfide di 6 settimane che si fanno strada nelle palestre di tutto il mondo: la promessa di un afflusso di clienti e un afflusso di entrate.

Sembra un gioco da ragazzi.

Ma quello che stanno scoprendo molte palestre che hanno ospitato varie sfide a breve termine è che fanno più male che bene.

In primo luogo, mentre queste sfide portano nuovi clienti, non portano il giusto tipo di clienti-i.e. quelli che si impegnano in un piano di fitness a lungo termine. Non solo attirano persone sfacciate, ma creano anche cattivo sangue con i clienti attuali, distruggono la reputazione della tua palestra e non lasciano la tua palestra più avanti finanziariamente.

Almeno questo è stato il caso di Mike Manning di Harbour City Community Fitness, affiliato CrossFit di lunga data, a Melbourne, in Florida. Ed è stato il caso di Jason Caryl, il proprietario di Elite Functional Fitness a Yakima, Washington. E per il proprietario di palestra di lunga data Gil Tal. E dozzine di altri proprietari di palestre con cui ho parlato.

3 motivi per evitare le sfide a breve termine

1. Portano la clientela sbagliata

Sebbene non tutti i clienti rimarranno per cinque o più di 10 anni, se sei il proprietario di una palestra, questo è sicuramente il tuo obiettivo. Senza un'elevata fidelizzazione dei clienti, dovrai sempre concentrarti su sforzi di marketing che richiedono tempo e drenano energia per attirare più clienti ogni mese.

E nel momento in cui pubblichi un annuncio su Facebook che promette risultati rapidi di forma fisica e composizione corporea in sei settimane, ad esempio, le tue possibilità di attirare clienti fedeli e impegnati a lungo termine diminuiscono. Invece, attiri dilettanti, spesso dilettanti a buon mercato, che vogliono una soluzione rapida.

“Stavo spendendo tempo e denaro facendo marketing per le persone sbagliate. Poi li ho portati dentro e mi sono ritrovato a passare molto tempo a intervistare un sacco di fiocchi, strani e perdenti ", ha detto Manning. “Vogliamo che tu sia in forma per la vita, quindi fare una sfida a breve termine è antitetico a questo."

Caryl imitava il sentimento di Manning. Alcune persone che hanno partecipato alla sfida hanno ammesso che la loro intenzione era di rimanere per sei settimane, e poi andare in una palestra in fondo alla strada offriva un'altra sfida economica il mese successivo.

"Abbiamo messo un sacco di sforzi nelle persone sbagliate", ha detto.

Tal ha aggiunto: "Non vogliamo vendere a persone che apprezzano ciò che stai vendendo, che apprezzano il valore del coaching e della responsabilità, al contrario della persona con coupon?? La persona con il buono non si preoccupa della provenienza del cibo. Non si preoccupa affatto della qualità. Sta solo cercando uno sconto di 50 centesimi."

Questo mi porta al problema più grande qui: la fidelizzazione del cliente. Le sfide a breve termine progettate per guidare una nuova clientela portano a un serio problema di abbandono.

Attraverso le sfide che ha corso, Manning ha portato 150 nuove persone. Oggi, solo quattro di loro sono ancora lì nella sua palestra. Nel frattempo, ha molti altri clienti di vecchia data, che hanno fatto la formazione personale come programma di base e si stanno ancora allenando con lui oltre 10 anni dopo.

Caryl ha una storia altrettanto terribile: centinaia di persone si sono unite alle sue sfide di sei settimane e un anno dopo meno di 30 erano ancora membri.

Manning ha riassunto in questo modo: “Hai quasi la certezza di non tenere nessuno se porti le persone in questo modo."

2. Portano sangue cattivo

Le sfide a breve termine hanno la capacità di danneggiare il tuo marchio in due modi:

un). Fare clic / esca marketing

b). Antagonizza i clienti attuali

A volte le palestre promettono al cliente un rimborso se raggiunge l'obiettivo di perdita di peso o percentuale di grasso corporeo. Tuttavia, ciò che i proprietari di palestre hanno scoperto è che spesso i clienti si arrabbiano quando non raggiungono i loro obiettivi di perdita di peso e quindi spingono comunque per un rimborso.

Questo è successo a Caryl. I clienti si sono avvicinati a lui chiedendogli indietro i soldi "e poi avrebbero avuto la pace", ha detto.

Le sue opzioni erano di dire di no e rischiare che la persona uscisse nel mondo arrabbiata e dicesse cose negative sulla sua palestra, o succhiarla e dare alla persona un rimborso per evitare di creare sangue cattivo.

"La somma di denaro che abbiamo rimborsato è stata assurda", ha aggiunto.

Manning non ha mai offerto un rimborso, ma la gente se lo aspettava comunque, perché sapevano che la palestra in fondo alla strada ne offriva uno, ha detto. Come compromesso, lasciò che usassero i soldi del rimborso per la loro futura adesione. Tuttavia, la gente sentiva che li aveva ingannati e il conflitto è sorto.

3. Antagonizza i clienti attuali

La prima volta che una palestra esegue una sfida a breve termine, spesso porta un afflusso di nuovi clienti, che diventa troppo da gestire per l'allenatore. Quindi finisci con clienti mal preparati in lezioni di gruppo che pagano la metà del prezzo degli attuali membri fedeli.

“I membri attuali si lamenterebbero: 'Chi sono tutte queste nuove persone? Fanno schifo e rallentano la classe. Come mai ho dovuto fare i fondamentali uno contro uno e non loro?"Manning ha detto della sua esperienza.

4. Fanno male agli affari

Quindi un anno dopo ti sei reso conto che quei 50 clienti di cui eri così entusiasta quando hai pubblicizzato per la prima volta una sfida a breve termine non sono valsi nulla. In effetti, la tua attività potrebbe andare peggio per una serie di motivi:

  1. Hai riversato il tuo cuore e la tua anima in membri che non hanno mai avuto intenzione di restare per più di sei mesi,
  2. ti sei ostinato ai membri attuali
  3. i tuoi allenatori si sono esauriti perché l'addestramento di nuovi clienti richiede molta più energia rispetto all'addestramento dei veterani,
  4. e hai pochissimo profitto da mostrare per questo.

Parlando con dozzine di proprietari di palestre che hanno affrontato questo tipo di sfide, tutti trovano che la prima sfida porti un sacco di nuove persone. Ma ogni consecutivo porta meno del precedente, nel frattempo la ritenzione fa schifo (di cui abbiamo già parlato).

In breve, la prima sfida è redditizia, ma entro la fine dell'anno spendi tanto in marketing quanto ne stai guadagnando.

L'esperienza di Caryl, ad esempio: la prima sfida ha portato quasi 50 persone, ma la seconda ha generato solo 15 nuove persone. Entro la fine dell'anno, la sua sfida ha portato solo cinque nuovi clienti. L'esperienza di Manning era stranamente simile.

La sfida per l'azienda ha fatto qualcosa di buono, ho chiesto a Manning.

"Sono diventato bravo a identificare buoni adattamenti per la mia palestra e cattivi attacchi. Ho imparato il valore del mio tempo. E ho aumentato le mie tariffe ", ha detto.

Nota del redattore: questo articolo è un editoriale. Le opinioni espresse nel presente documento e nel video sono dell'autore e non riflettono necessariamente le opinioni di BarBend. Reclami, affermazioni, opinioni e citazioni sono state fornite esclusivamente dall'autore.


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.