3 cose da ricordare quando si riprende da lesioni da sollevamento

2751
Abner Newton
3 cose da ricordare quando si riprende da lesioni da sollevamento

Pensavo di sapere cosa stavo facendo, ma la mia schiena mi diceva diversamente.

Quel piccolo aggiustamento? Successivamente è stato diagnosticato come 3 dischi erniati nella parte bassa della schiena.

Sono stato in grado di bluffare e continuare a lavorare e allenarmi attraverso il dolore. purtroppo, il problema del dolore è che più a lungo lo ignori, lo metti da parte e ti alleni intorno ad esso, peggio diventa. È sempre lì, a bussare alla porta d'ingresso, in attesa che tu lo faccia entrare.

Ed è peggiorato. Molto peggio. Il dolore della sciatica acceso e spento combinato con gli spasmi debilitanti alla schiena mi ha lasciato incapace di sollevare o fare gran parte di qualsiasi cosa. Tuttavia, dopo una strada lunga e tortuosa, adesso sto bene e non soffro più di mal di schiena cronico. È stata una strada dolorosa per il recupero, ma ora mi alzo e gioco fino a quando il mio cuore è soddisfatto.

Probabilmente hai familiarità con il dolore e forse anche il dolore cronico che ti ferma sul tuo cammino. Se è così, ecco 3 tecniche per aiutarti a superare il tuo dolore.

Non prendere il tuo dolore sdraiato.

Nota del redattore: questo articolo è un editoriale. Le opinioni espresse nel presente documento e nel video sono dell'autore e non riflettono necessariamente le opinioni di BarBend. Reclami, affermazioni, opinioni e citazioni sono state fornite esclusivamente dall'autore.

1. Fare qualche ricerca

Ultime notizie: quando si tratta del tuo dolore, il tuo medico di famiglia locale o lo specialista della gestione del dolore potrebbe non avere a cuore i tuoi migliori interessi. Il loro consueto consiglio consiste in:

  1. Smetti di fare quell'esercizio e riposa
  2. Mostrarmi il denaro
  3. Ho una pillola o un'iniezione per questo

Questo non è un consiglio terribile perché a volte il dolore è troppo da gestire e vuoi che vada via, anche se è solo temporaneo. Tuttavia, questo non arriva alla radice del problema.

Qui è dove Google è il tuo migliore amico. Non così puoi auto-diagnosticare - raramente è una buona idea - ma perché puoi trovare un professionista medico che ha già riscontrato il tuo tipo di lesione / dolore, il che significa che il tuo tempo e il tuo denaro saranno meno probabilmente sprecati e il trattamento che prescrivono è più probabile che funzioni.

Un altro percorso che puoi seguire è utilizzare la funzione di messaggistica diretta su siti come Facebook, Twitter e LinkedIn perché puoi contattare e porre domande sulla tua situazione attuale a coloro che sono a conoscenza, siano essi professionisti o altri atleti che hanno avuto lo stesso infortunio. Quando chiedi, assicurati che le tue domande siano il più concise possibile per evitare possibili confusioni e perdite di tempo.

Possono offrire suggerimenti su cosa fare perché potrebbero aver sperimentato o incontrato qualcuno con un infortunio simile, ma ricorda: hai bisogno del consiglio di professionisti qualificati. Il tuo corpo merita competenza.

[Per saperne di più: come gestire il rischio di lesioni durante l'allenamento intensivo della forza.]

2. Potresti finire per provare molte soluzioni diverse

Il dolore e il corpo umano hanno una relazione complicata e siamo tutti messi insieme in modo diverso. Questi due fattori combinati significano che esiste più di un modo per curare e alleviare il dolore.

Ciò che funziona per te potrebbe non funzionare per me e ciò che funziona per me potrebbe non funzionare per te. Ma come fai a scoprirlo? Mentre "gettare al vento la prudenza" è un po 'un'esagerazione, vuoi aprire la tua mente alla possibilità che l'unico metodo di recupero che volevi provare potrebbe non essere la fine del tutto ed essere tutto.

Quando ho affrontato i miei problemi alla parte bassa della schiena ho provato

- Aggiustamenti spinali
- Trattamenti di decompressione
- Ignorandolo
- Fisioterapia

Niente ha funzionato fino a quando non ho seguito una terapia fisica intensiva.

Ciò ha comportato tecniche di respirazione direttamente tratte dal manuale del Postural Restoration Institute. Ciò includeva entrare in varie posizioni, usare palline, fasce e palloncini per risvegliare i muscoli respiratori dormienti che non stavo usando.

Inoltre, ho subito aggiustamenti posturali usando tecniche come automassaggio, allenamento del core, lavoro sulla parte superiore / inferiore della schiena con manubri rosa, palle di stabilità e avvolgimento in fasce di resistenza per riattivare i muscoli posturali che avevo trascurato a causa della mia postura schifosa.

È stata un'esperienza lunga, dolorosa e umiliante, ma ne è valsa la pena.

Prova il trattamento che preferisci, ma se non vedi miglioramenti, vai avanti e rompi un altro uovo. Non prendere il tuo dolore sdraiato.

[Curioso di terapie alternative? Dai un'occhiata ai nostri articoli su agopuntura e gua sha.]

3. Impara la prospettiva

Sulla strada per l'ennesimo appuntamento di terapia fisica, stavo avendo un momento “guai a me.“La mia schiena mi stava uccidendo e in quel momento non vidi alcuna luce alla fine del tunnel.

È stato allora che sono passato anche davanti a due ragazzi mentre andavano a PT. Uno era su una sedia a rotelle senza gambe, l'altro aveva una gamba amputata sotto il ginocchio, camminava con l'aiuto di un deambulatore.

Mi sentivo un completo idiota.

Quando il mio terapista mi ha chiesto come mi sentivo, ho avuto una risposta pronta e pronta.

Regan, stavo per dirti che mi sentivo una merda. Ma poi sono passato davanti a due ragazzi nel parcheggio senza usare le gambe. Sto bene, amico, quindi mettiamoci al lavoro.

Non importa quanto ti senti male, qualcuno se la cava molto peggio di te. Tenerlo a mente metterà la tua situazione in prospettiva e ti aiuterà a tenere d'occhio il premio.

Avvolgendo

Essere nel dolore cronico fa schifo, ma è personale per te. Per favore, non ignorarlo e usa i consigli sopra per trovare un trattamento che funzioni per te.

E ricorda che potresti aver impiegato del tempo per provare dolore e ci vorrà del tempo per uscirne. Tieni la testa alta, fai il lavoro e le ricompense arriveranno.


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.